Federico Rigoni è il nuovo AD di Ericsson Italia - CorCom

ANTEPRIMA CORCOM

Federico Rigoni è il nuovo AD di Ericsson Italia

Al manager affidata anche la responsabilità dell’Area South East Mediterranean che conta 15 Paesi e 8.000 professionisti di cui 3.800 nel nostro Paese. “Al mio fianco squadra di grande talento, entusiasta di nuova sfida”

12 Lug 2017

Mila Fiordalisi

Federico Rigoni è il nuovo Amministratore delegato di Ericsson Italia. E al manager – che succede a Nunzio Mirtillo, nuovo capo della Market Area South East Asia, Oceania e India – è stata anche affidata la responsabilità dell’area South East Mediterranean (all’interno della Market Area Europe e Latin America guidata da Arun Bansal) che conta 15 Paesi (tra cui Romania, Grecia, Serbia, Albania e Israele) e un team di 8000 professionisti di cui 3.800 in Italia.

Precedentemente a capo della Customer Unit Italia e Libia di Ericsson, nel nuovo ruolo, effettivo dal primo luglio 2017, Federico Rigoni avrà la responsabilità di implementare la strategia di business dell’azienda in tutti i Paesi dell’Area. Una strategia che facendo leva su reti, servizi digitali e managed services, mira a rivitalizzare la leadership tecnologica e di mercato, migliorare la redditività del Gruppo e garantire il successo di clienti e partner. L’Italia sarà in pole position nella partita anche considerando i tre centri di ricerca di Genova, Pagani e Pisa e il Cloud lab e il Business lab per l’Internet delle Cose di Roma. L’area capitanata da Rigoni può contare inoltre sul Global Services Center di Bucarest.

“Sono entusiasta di affrontare questa sfida e di avere la possibilità di farlo con al fianco una squadra di così grande talento – commenta in anteprima a CorCom Federico Rigoni – Saremo impegnati nello sviluppo e implementazione di soluzioni all’avanguardia, facendo pienamente leva sul potenziale del 5G, dell’Internet delle Cose (IoT) e del cloud. Con un’organizzazione semplificata e sempre più vicina ai clienti attuali e potenziali, consentiremo ai service provider di espandere il loro business verso nuove aree di profitto”. In Italia ci sarà però da gestire la partita degli esuberi – 354 in totale – anch’essa parte della strategia di riorganizzazione dell’azienda che ha concentrato le attività in a cinque macro-regioni (dalle precedenti 10) e portato a tre (dalle precedenti 5) le linee di business.

Laureato in Ingegneria Elettronica con indirizzo telecomunicazioni presso l’Università di Padova Federigo Rigoni ha fatto il suo ingresso in Ericsson nel 2010. Prima di allora ha ricoperto diverse posizioni in Nokia Siemens Networks, tra cui quella di Amministratore delegato per l’Italia e di Direttore del mercato e delle vendite per il cliente Telecom Italia. Dal 2006 è stato Responsabile delle Operations per la Regione South Europe. Precedentemente gli sono stati affidati incarichi di crescente responsabilità in Italtel e in Siemens Communications, ricoprendo un ruolo di primo piano nel lancio dei principali operatori mobili sul mercato italiano. Recentemente è stato nominato membro del consiglio di presidenza di Asstel e del consiglio di amministrazione della Fondazione Lars Magnus Ericsson.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
Federico Rigoni