Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PIANO

Fibra Enel, si parte anche a Padova e Cagliari

Intanto proseguono serrati gli incontri con Metroweb per la fusione con Enel Open Fiber

04 Ott 2016

F.Me

Enel e Metroweb accelererano sulla joint venture per la fibra. Oggi il top management di Enel ha incontrato i vertici di Metroweb, in vista del completamento dell’operazione di fusione con la società Enel Open Fiber, operazione approvata dai consigli di amministrazione di Enel e Cdp alla fine del mese di luglio.

Il piano di lavoro della nuova realtà derivante dalla fusione prevede la copertura con fibra ad altissima velocità di circa 9,5 milioni di case nel periodo 2016-2021.

L’incontro è stato l’occasione per fare il punto sull’avvio dei lavori di cablaggio delle prime 10 città previste nel piano industriale – Bari, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Napoli, Padova, Palermo, Perugia e Venezia.

Dopo l’avvio dei lavori a Catania, Perugia e Venezia, è iniziata la posa della fibra ottica a Padova e Cagliari dove l’infrastruttura inizierà a completarsi come nelle altre città a partire dal secondo trimestre 2017.

La nuova società è interessata a realizzare una rete di telecomunicazioni a banda ultra larga in fibra ottica in queste città, assicurandone al contempo la relativa gestione e manutenzione, nonché ad offrire diritti di accesso alla rete realizzata a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie a tutti gli attori che ne facciano richiesta.

Il Piano della società per la città di Padova prevede una copertura del 50% delle unità immobiliari entro giugno 2017 e dell’80% entro maggio 2018, per un totale di circa 116 mila unità immobiliari cablate, circa 560 km di rete interrata e circa 210 km di rete aerea.

A Cagliari la copertura del 50% delle unità immobiliari è prevista entro aprile 2017 e dell’80% entro marzo 2018, per un totale di circa 83 mila unità immobiliari cablate, circa 430 km di rete interrata e circa 160 km di rete aerea.

La fibra ottica verrà portata fino a casa dei clienti in modalità Fiber to the Home (FTTH) in grado di supportare velocità di trasmissione a 1 Gbps sia in download che in upload.

Le attività di posa della fibra conteranno sul sostegno del Comune di Padova e del Comune di Cagliari per la realizzazione celere dei lavori.

La Società ha stipulato separatamente con i principali operatori nazionali, in questa prima fase della partnership, un contratto relativo alla cablatura dei primi 10 comuni sopra menzionati. Gli accordi stipulati prevedono che vengano attivati clienti sulla rete che la nuova società dovrà realizzare, garantendo una copertura pari ad almeno l’80% delle unità immobiliari di ciascun comune, con le tempistiche indicate nel piano di roll-out. La Società assicurerà anche la gestione e manutenzione della nuova infrastruttura. Sono inoltre in corso di finalizzazione ulteriori accordi con altri operatori.