Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

FORMAZIONE

Finanza e digitale, il Mip battezza la “Fintech Academy”

La Business School del Politecnico di Milano avvia una serie di iniziative di formazione riservate a studenti, professionisti e imprenditori. Dalla blockchain ai bitcoin, all’insurtech all’innovazione nei servizi di pagamento

20 Mar 2018

A. S.

Nasce al Politecnico di Milano la prima Fintech Academy d’Italia, con un’offerta formativa dedicata all’intersezione tra il mondo della finanza e quello della tecnologia digitale. Si tratta di una serie di corsi brevi, di una o due giornate al massimo, che il  Mip Politecnico di Milano Graduate School of Business ha messo a punto per permettere a manager dell’industria bancaria e finanziaria, a professionisti del mondo della consulenza e dei servizi e imprenditori o potenziali imprenditori del settore di approfondire aspetti strategici e gestionali della rivoluzione digitale legata al Fintech. Uno dei corsi si svolgerà a Londra alla Cass Business School, tra le business school europee più attive su questi temi, e sarà l’unico svolto in italiano e in inglese.

“I corsi, con un’impostazione fortemente applicativa – si legge in una nota – hanno l’obiettivo di delineare e discutere, anche con i contributi e le testimonianze di esperti nazionali e internazionali, di imprenditori, professionisti e consulenti, quali siano le sfide per il mondo bancario e finanziario e quali le possibili nuove soluzioni e opportunità che nascono dall’integrazione tra finanza e tecnologia digitale, anche grazie al know-how maturato nell’ambito dell’Osservatorio Fintech e Insurtech della School of Management del Politecnico di Milano”.

Marco Giorgino

“Dopo anni di ricerca e di analisi sui temi dell’innovazione digitale nel mondo dei financial services – spiega Marco Giorgino, direttore della Fintech Academy – è maturata la consapevolezza e la voglia di mettere a disposizione del mercato strumenti formativi per consentire di orientare e accelerare nella giusta direzione chi sta governando e implementando processi di cambiamento, a chi sta offrendo consulenza per questa trasformazione e a chi sta provando a fondare nuove società Fintech e Insurtech”.

Il primo corso partirà il 23 e 24 marzo ed è dedicato alla digital transformation nell’industria bancaria e finanziaria. Il secondo, il 13 e 14 aprile, vuole invece indagare la rilevanza e il posizionamento delle Fintech e delle Insurtech nel mondo dei servizi bancari e finanziari. Ai benefici e alle opportunità che derivano dall’applicazione delle tecnologie Big Data e Api e dalle soluzioni di Machine Learning nella gestione del business bancario e finanziario è dedicato il modulo che si svolge il 18 maggio. La tecnologia Blockchain è poi la protagonista del modulo del 19 maggio, mentre l’innovazione digitale nel lending e nei servizi di pagamento è al centro del modulo che si svolgerà il 22 giugno.

Il corso del 23 giugno è dedicato a come l’industria dell’asset management si stia trasformando per effetto della digitalizzazione. Infine, si terrà alla Cass Business School di Londra il corso del 21 settembre, in italiano e inglese, sull’ “Ecosistema delle startup Fintech nella capitale europea della finanza”, che vuole fornire un quadro completo dello stato attuale del Fintech a Londra, presentando i nuovi trend e gli aspetti normativi che potrebbero influenzare le scelte di consumatori e investitori. Il modulo comprende visite nei più famosi incubatori Fintech a Londra, con la possibilità di interazione con startup e professionisti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

F
Fintech
M
mip
P
polimi

Articolo 1 di 5