IL PROGETTO

Fincantieri entra nel Mit di Boston e punta a esplorare le nuove frontiere dell’innovazione

L’azienda nell’Industrial Liaison Program del Massachusetts Institute of Technology. Il programma consentirà anche alle controllate, fra cui Vard, di instaurare relazioni con le imprese già on board e con oltre 1.000 startup collegate all’Istituto americano. Previste opportunità formative on-demand per i dipendenti del Gruppo

Pubblicato il 08 Mar 2024

fincantieri

Fincantieri potrà presto sviluppare dialoghi con ricercatori, membri del corpo docente e studenti del Massachusetts Institute of Technology (Mit) per esplorare le nuove frontiere dell’innovazione: il gruppo navale italiano entra infatti a far parte del prestigioso Industrial Liaison Program (Ilp) dell’istituto di Boston, inaugurando una collaborazione che si inserisce nella rotta verso l’implementazione del piano industriale 2023-2027.

Questo accordo diventerà parte dell’impegno di Fincantieri a innovare e a essere all’avanguardia nello sviluppo di nuove tecnologie su temi strategici, come ad esempio la trasformazione digitale – con un focus sull’intelligenza artificiale – e la transizione energetica e marittima sostenibile.

Dalla partnership possibilità formative e relazioni con aziende e startup

L’Industrial Liaison Program offrirà a Fincantieri e alle sue controllate – tra le quali Vard ha ricoperto un ruolo significativo nello strutturare la collaborazione – la possibilità di instaurare solide relazioni con le altre aziende che fanno parte del programma e con le oltre 1.000 startup collegate al Mit, nonché opportunità formative on-demand per i dipendenti del gruppo.

L’Industrial Liaison Program del Mit è un programma basato sull’adesione di grandi organizzazioni interessate a relazioni strategiche di lungo termine con il Massachusetts Institute of Technology. Il Mit collabora con organizzazioni di tutto il mondo – in qualsiasi settore – che si occupano di risultati emergenti guidati dalla ricerca e dall’istruzione e che saranno trasformativi.

Rendere l’innovazione “cantierabile”

“L’adesione all’Industrial Liaison Program del Mit contribuirà ulteriormente a incrementare la leadership che Fincantieri già esprime nella navalmeccanica ad alto valore aggiunto – afferma Pierroberto Folgiero, amministratore delegato e direttore generale di Fincantieri –: l’apertura verso centri di eccellenza internazionali arricchisce il nostro bagaglio di conoscenze e incrementa il nostro vantaggio competitivo a livello mondiale. Il nostro obiettivo è rendere l’innovazione cantierabile, trasformandola in prodotti concreti che contribuiscano alla creazione di nuove opportunità di lavoro”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5