Finti rimborsi via e-mail. L’Agenzia delle Entrate: “È una truffa” - CorCom

L'ALLERTA

Finti rimborsi via e-mail. L’Agenzia delle Entrate: “È una truffa”

“Notifica per il rimborso fiscale del 2019”: questo l’oggetto del messaggio che stanno ricevendo molti utenti. Ma si tratta di un attacco phishing mirato a rubare dati e informazioni

31 Mar 2020

Enzo Lima

Notifica per il rimborso fiscale del 2019”; questo l’oggetto dell’e-mail che molti contribuenti stanno ricevendo in questi giorni da un indirizzo che simula quello dell’Agenzia delle Entrate, ma che non è assolutamente riconducibile all’agenzia. E dopo numerose segnalazioni sono proprio le Entrate ad allertare gli utenti invitandoli a non a aprire il messaggio trattandosi di una truffa mirata a rubare dati e informazioni riservate.

“L’Agenzia ha segnalato la comunicazione alla Polizia postale e raccomanda ai contribuenti di non aprire la mail e di cancellarla immediatamente, anche per evitare danni ai propri pc, tablet e smartphone – si legge in una nota -. Inoltre, ricorda che non vengono mai inviate comunicazioni via email relative ai rimborsi fiscali e che sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it è possibile consultare la sezione “Come sono pagati i rimborsi” per conoscere le modalità corrette con cui vengono erogati”.

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

In quanto a truffe continuano a proliferare quelle online in particolare legate alla vendita di farmaci proposti come cure anti-Covid19. E l’Antitrust sta prontamente intervenendo al punto che sono quotidiane le notizie di oscuramento di siti anche legati alla raccolta fondi.

“L’adozione dei provvedimenti in via di urgenza – rende noto l’Antitrust – è stata ritenuta indispensabile al fine di interrompere la diffusione di pratiche estremamente gravi, tale da rendere indifferibile l’intervento dell’Autorità”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA