Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TREND

Fitness wearable, mercato in volata: vince il device “su misura”

Secondo Juniper Research i tracker convenzionali cresceranno del 20% mentre quelli per il fitness più specifici, integrati in indumenti e auricolari, aumenteranno a quasi 30 milioni nel 2022 dai 4,5 previsti quest’anno (+550%)

15 Feb 2018

Giampiero Rossi

Un tempo erano solo le cuffiette che ci accompagnavano durante i nostri allenamenti, invece, ormai, sempre più spesso siamo abituati a vedere tanti device dedicati al fitness indossati da chi si allena.

Il mercato di questi tipi di dispositivi è in costante crescita e i braccialetti sono ormai una costante sul polso delle persone, ma una nuova ricerca di Juniper Research, dal titolo Health & Fitness Wearables: Vendor Strategies, Trends & Forecast 2018-2022, ribalta un po’ l’attuale trend.

Infatti, il report prevede che i tracker convenzionali cresceranno solo del 20%, mentre i wearable di fitness più specifici, integrati in indumenti e auricolari, si svilupperanno dai 4,5 milioni previsti nel 2018 ai quasi 30 milioni nel 2022, con un aumento di oltre il 550%, fra questi aumenteranno, soprattutto, i dispositivi che riusciranno a fornire dati più distinti, monitorando le sessioni di allenamento, senza le tipiche funzioni aggiuntive di messaggistica o gestione delle chiamate dei dispositivi indossabili più generici.

In più, si prevede che l’attuale campo di battaglia chiave dei wearable per il fitness, che sono i dati, finirà, in quanto i device diventeranno dispositivi-agnostici, soprattutto a causa della mancanza di interesse da parte dei consumatori, portando i ricavi del software di fitness e dei servizi sotto i 200 milioni di dollari all’anno, nei prossimi quattro anni.

Un altro aspetto importante, di cui tiene conto il report, è il rapporto tra i device indossabili e il settore sanitario, mettendo in luce il fatto che allo stato attuale sono disponibili pochi dispositivi specializzati, mentre i wearable fitness vengono adattati per scopi sanitari; tanto che la ricerca prevede che i dispositivi indossabili per il settore sanitario recupereranno meno di un terzo di tutti i dispositivi del settore in uso entro il 2022, in quanto la regolamentazione ne rallenta i roll-out e ne mantiene alti i prezzi.

I dati sono interessanti e ci fanno capire come i tracker e i dispositivi, che ci accompagneranno durante le nostre sessioni sportive, saranno sempre più particolari e settorializzati per le nostre esigenze di allenamento, resta il fatto che, alla fine, l’unico dato importante che rimarrà sempre fondamentale, scevro da qualsiasi device, sarà solo quello di allenarsi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

F
fitness wearable
J
juniper research

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link