LO STANZIAMENTO

Fondi Ue, per l’Italia 1,4 miliardi in più. Focus sulla digital & green transition

Con la modifica di sette Programmi Operativi del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) e del Fondo Sociale Europeo (Fse) la Commissione ha approvato l’erogazione di nuove risorse

10 Ago 2021

Domenico Aliperto

europa-commissione-170828155452

La Commissione di Bruxelles ha approvato la modifica di sette Programmi Operativi del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) e del Fondo Sociale Europeo (Fse) in Italia e Spagna, per un totale di oltre 1,8 miliardi di euro. Nel complesso l’Italia riceverà uno stanziamento di 1,422 miliardi di euro aggiuntivi, nel quadro di React-Eu, a sostegno della ripresa economica del Paese. È la stessa Commissione a comunicarlo in una nota.

La destinazione dei fondi

Più nello specifico, in Italia il Programma Operativo Nazionale ‘Ricerca e Innovazione‘ otterrà ulteriori 1,1 miliardi euro di finanziamenti Fse. Le risorse stanziate dovrebbero aiutare il Paese a rafforzare la resilienza e la capacità del sistema sanitario, migliorare l’accesso all’istruzione terziaria e migliorare il capitale umano. Le misure concrete includono corsi di formazione specialistica per medici in medicina, sostegno per borse di studio a studenti provenienti da famiglie a basso reddito, riduzione delle tasse universitarie e fornitura di corsi di formazione specializzati nei settori dell’innovazione e della transizione verde e digitale.

WHITEPAPER
Trasferire i processi in cloud è una scelta non più rimandabile: ecco perché
Cloud
Digital Transformation

Il Programma Operativo Nazionale Reti e Infrastrutture riceverà un importo aggiuntivo di 322 milioni di euro di fondi Fesr. Tali risorse favoriranno la sostenibilità ambientale riducendo le perdite nella rete di distribuzione idrica del Mezzogiorno. React-Eu fa parte di Next Generation Eu e fornisce 50,6 miliardi di euro di finanziamenti aggiuntivi (a prezzi correnti) nel corso del 2021 e 2022 ai programmi della politica di coesione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2