Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’APPELLO

Fondimpresa: “Formazione asso nella manica per spingere il digitale”

Il presidente dell’associazione, Bruno Scuotto: “Le spese di formazione devono essere rendicontabili. Pronti a supportare le aziende nei loro progetti di crescita”

08 Feb 2019

A. S.

Una delle sfide che Fondimpresa sta affrontando è quella di accompagnare le aziende aderenti nella digitalizzazione dei processi di apprendimento, favorendone il finanziamento. Speriamo che presto la formazione digitale diventi rendicontabile. Fondimpresa vuole essere partner della digital transformation delle aziende e supportarle nei loro progetti di crescita grazie alla formazione”. Lo ha detto Bruno Scuotto (a destra nella foto insieme al presidente di Confindustria Vincenzo Boccia), presidente di Fondimpresa, intervenendo al forum “Formare X l’Innovazione, Innovare X la Formazione” al MiCo nella cornice di Connext, il primo incontro nazionale di partenariato industriale di Confindustria.

“La rivoluzione digitale chie­de alle aziende di ripen­sare e innovare modelli e abitudini, in primis il modo di fare formazione – prosegue Scuotto – Per rispon­dere in modo effi­cace al cambiamento è neces­sario concepire e utilizzare strumenti e modalità inno­vative che virano su modelli di apprendimento più fluidi. E, così come le imprese sono chiamate ad adattarsi e a usu­fruire delle nuove tecnologie, così chi eroga finanziamenti alla formazione deve consen­tire alle aziende di utilizzare al meglio le proprie risorse con avvisi che puntino a te­mi quali l’innovazione tec­nologica, la competitività, l’ambiente”.

Fondimpresa – sottolinea Scuotto – è aperto alle aziende di ogni dimensione e settore, con oltre 196.000 imprese aderenti e 4.600.000 lavoratori, ha finan­ziato, con una spesa di 275 milioni di euro nel 2018, piani di formazione per la cresci­ta e la riqualificazione delle competenze in azienda. Il Fondo promuove da anni l’innovazione digitale e tec­nologica e i due avvisi di re­cente pubblicazione – l’avviso n. 3/2018 ‘Competitività’ per il quale sono stati stan­ziati 72 milioni di euro, e l’av­viso n. 4/2018 ‘Formazione a sostegno dell’innovazione digitale e/o tecnologica’ per il quale sono stati stanziati 10 milioni di euro – confermano la volontà di Fondimpresa nel sostenere le imprese nel percorso di crescita che pas­sa necessariamente per la trasformazione digitale.

“Guardando al cambiamento che la rivoluzione digitale sta portando – conclude ScuottoFondimpresa si interroga su cosa si può fa­re per lavoratori e aziende, come riuscire a garantire a questi degli ‘assi nella mani­ca’ per fronteggiare il cam­biamento attuale e quelli che verranno. Abbiamo scelto di approfondire questo tema a Connext in quanto crocevia essenziale per i nuovi driver che guideranno lo sviluppo di ogni azienda di successo nel futuro, primo tra i quali avere cura della crescita del proprio personale guidandolo verso le nuove frontiere professionali dell’era digitale, mettendo l’individuo al centro del progresso”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

B
Bruno Scuotto

Aziende

F
Fondimpresa

Approfondimenti

F
formazione digitale
T
trasformazione digitale

Articolo 1 di 5