Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

Forum PA Sud, Napoli apre le porte all’innovazione sostenibile

Il 13 e 14 novembre presso il Campus dell’Università Federico II di San Giovanni a Teduccio la manifestazione organizzata da FPA. Riflettori sullo sviluppo del Mezzogiorno. Ecco il programma

06 Nov 2019

F. Me.

Un PIL da 360 miliardi, oltre 1 milione di imprese e quasi 50 miliardi di euro in merci esportate: il Sud è un pezzo importante dell’economia nazionale, il primo mercato per le imprese del Centro Nord, laboratorio dove sperimentare nuove idee per il rilancio sociale ed economico dell’intero Paese. Con questa promessa FPA, società del Gruppo Digital360, organizza il 13 e 14 novembre a Napoli al Campus dell’Università Federico II di San Giovanni a Teduccio Forum PA SUD, il Festival della Coesione per lo sviluppo del Mezzogiorno. Due giorni di convegni e workshop con al centro l’innovazione come leva per la crescita economica e lo sviluppo sostenibile del Sud.

“Forum PA Sud coinvolgerà gli attori dello sviluppo locale, le imprese e i cittadini in una serie di appuntamenti sui temi del lavoro, dei giovani, dell’economia e della sostenibilità ambientale per informare sui processi di innovazione per il Mezzogiorno, le traiettorie di sviluppo e il ruolo della Coesione – spiega Gianni Dominici, direttore generale di FPA – L’innovazione si fa contaminando spazi, linguaggi e pubblici diversi. Noi lo faremo cominciando dal luogo, che in questo caso è spazio, ma anche contenuto: il Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio della Federico II è esempio virtuoso di rigenerazione urbana e rinascita dell’area est di Napoli come spazio sociale ed educativo grazie ai fondi europei”.

L’agenda è ricca di appuntamenti aperti a tutti: amministratori, ma anche cittadini, studenti, imprenditori. Accanto ai momenti di confronto istituzionale con Amministrazioni e imprese, verrà dedicato spazio a beneficiari dei Fondi di Coesione. Un’area sarà dedicata a postazioni per i Programmi Operativi Nazionali e Regionali, dove scoprire le opportunità di finanziamento per idee di innovazione e nuove imprese.

“Siamo convinti che oggi non si possano disegnare politiche di sviluppo senza il coinvolgimento del sistema sociale e economico, delle loro competenze e conoscenze per realizzare un’attenta individuazione dei fabbisogni dei territori – dichiara Maria Ludovica Agrò, Curatore scientifico di Forum PA Sud – Saranno discussi i risultati raggiunti pur in presenza di un permanere allarmante del divario con il Nord per durata e ampiezza, specialmente riguardo all’occupazione, ai servizi e alle condizioni contesto in cui si opera. Un Mezzogiorno tuttavia che è in grado di dare al paese, attraverso gli investimenti della Coesione, gli unici che gli vengono assicurati, un contributo consistente di innovazione sostenibile, nei prodotti e nei processi produttivi. L’urgenza di cambiare modello di sviluppo la Coesione la sente da molto tempo, ed ha precorso gli obiettivi dell’agenda ONU 2030: i risultati degli investimenti della Coesione costituiscono quindi un contributo prezioso che permette di agganciare le traiettorie di sviluppo del Nord del Paese e va coltivato, conosciuto e riconosciuto”.

All’apertura della manifestazione il 13 novembre sono attesi, tra gli altri, il Ministro per il Sud e la coesione territoriale Giuseppe Provenzano, il Presidente Regione Campania Vincenzo De Luca, il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, il Presidente della Regione Calabria Gerardo Mario Oliverio, il Presidente della Regione Molise Donato Toma, il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Nella due giorni interverranno poi il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Mario Turco e il Sottosegretario al Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo Anna Laura Orrico. Al termine della prima giornata saranno proclamati i vincitori del “Premio 3×3 – Il contest per la sostenibilità al Sud”, a cui hanno partecipato progetti di occupazione, riqualificazione ambientale e politiche sociali realizzati nel Mezzogiorno grazie ai fondi strutturali. Sarà premiata anche la miglior tesi di laurea sui temi dello sviluppo sostenibile nel Sud.

La partecipazione a tutti gli eventi è libera e gratuita a tutti gli interessati, ma è necessario accreditarsi ed iscriversi ai singoli appuntamenti.

Per consultare il programma completo, in aggiornamento, e per iscrizioni: https://forumpasud2019.eventifpa.it/it/

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

F
Fpa

Approfondimenti

F
forum pa sud
I
innovazione
S
sostenibilità

Articolo 1 di 5