SANITA'

Fse, l’Emilia-Romagna verso il modello nazionale

Grazie ai fondi del Pnrr si evolverà l’infrastruttura Sole con l’obiettivo di rendere omogeneo il Fascicolo Sanitario Elettronico su tutto il territorio. In campo anche Lepida

Pubblicato il 03 Mar 2023

health-medical-healthcare-health- salute - sanita

Nel corso degli anni l’infrastruttura Sole Fse della Regione Emilia-Romagna si è evoluta per rispondere alle esigenze cliniche e di governance delle Aziende Sanitarie. Tra ospedale e territorio circolano referti, lettere di dimissione, verbali di Pronto Soccorso (Ps), certificati vaccinali e prescrizioni di specialistica ambulatoriale e di farmaceutica, per un volume annuo complessivo di circa 95 milioni di documenti. Sono attualmente collegati alla rete: 3.300 medici e pediatri, 13 Aziende Sanitarie e Ircs Meldola, 150 centri privati accreditati, circa 500 gestionali di refertazione integrati; sono inoltre 2.150.000 i cittadini che accedono al Fse.

I fondi Pnrr

Nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) Misura 1.3.1 della Missione 6 Componente 2, vengono stanziati a livello nazionale oltre 810 milioni di euro, di cui circa 610 a favore delle Regioni e delle Province autonome. Si tratta di fondi finalizzati al potenziamento e alla diffusione e omogeneità del Fascicolo Sanitario Elettronico su tutto il territorio nazionale. Per l’erogazione dei fondi Pnrr, da parte della Commissione europea sono stati definiti i seguenti obiettivi: Q2-2023 – 30% dei documenti indicizzati nel Fse devono essere digitalmente nativi (M6C2-Ita14), Q4-2024 – tutti i nuovi Documenti Clinici nel Fse, Q4-2025 – L’85% dei medici di base alimentano il Fse (M6C2-11), Q2-2026 – tutte le Regioni e Province Autonome hanno adottato e utilizzano il Fse (M6C2-13).

Il ruolo di Lepida

Per garantire il raggiungimento degli obiettivi nei tempi previsti, Lepida ha avviato già da fine 2022, in base alle specifiche nazionali e indicazioni del Dtd, le modifiche all’infrastruttura regionale Sole Fse, per consentire nel Q1-2023 di avviare la nuova interconnessione con l’infrastruttura nazionale del Fse2.0. Nel corso del 2023-24 le Aziende Sanitarie, i centri privati accreditati e Mmg/Pls sono tenuti ad adeguare i loro applicativi in base alle specifiche nazionali già recepite da Lepida. Le tipologie di documenti che devono essere inviati al Fse2.0 attraverso la rete Sole/Fse regionale sono: referti di laboratorio, radiologia, specialistica (2024), lettere di dimissione, verbale di PS, certificato e scheda vaccinale, referto di anatomia patologica, profilo Sanitario Sintetico (2024).

Il formato dei documenti clinici è in CDA2 firmati Pades. Regione Emilia-Romagna e Lepida sono impegnati quotidianamente per il governo di questo progetto strategico per il futuro della Sanità regionale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

L
lepida

Approfondimenti

E
e-health
F
fse
S
sanità digitale

Articolo 1 di 2