Gartner, spesa IT in frenata, sempre deboli i servizi telecom - CorCom

LE PREVISIONI

Gartner, spesa IT in frenata, sempre deboli i servizi telecom

Gartner: meno brillante del previsto la crescita per il 2014 al 2,1%. Ma la situazione migliorerà dal 2015: l’IT sta entrando nella terza fase di sviluppo focalizzata sui modelli di business abilitati dalla digitalizzazione

30 Giu 2014

Patrizia Licata

Gartner rivede al ribasso le sue previsioni di crescita per la spesa It mondiale nel 2014. Il totale sarà di 3.700 miliardi di dollari, un incremento del 2,1% rispetto al 2013, mentre lo scorso trimestre la società di ricerche si aspettava una crescita del 3,2%. L’outlook meno brillante per l’anno in corso si deve alla riduzione delle aspettative legate ai segmenti device, sistemi per data center e, in parte, servizi It, mentre continua la debolezza del settore dei servizi telecom.

“La pressione sui prezzi basata sulla maggiore concorrenza, la mancanza di differenziazione nei prodotti e l’accresciuta disponibilità di soluzioni alternative ha avuto l’effetto di ridimensionare le previsioni di spesa It nel breve termine”, spiega Richard Gordon, managing vice president di Gartner. “Tuttavia dal 2015 fino a tutto il 2018 assisteremo a un ritorno a livello ‘normale’ di crescita della spesa perché i modelli di pricing e gli stili di acquisto raggiungeranno un nuovo equilibrio. L’It sta entrando nella sua terza fase di sviluppo, spostandosi dal focus su tecnologie e processi, come era nel passato, ai nuovi modelli di business abilitati dalla digitalizzazione, che saranno sempre più il futuro”.

Il Gartner Worldwide It Spending Forecast è il principale indicatore dei principali trend tecnologici nei settori hardware, software, servizi It e servizi telecom. Secondo il nuovo report, il mercato dei device, che include Pc, ultramobile, telefoni cellulari, tablet e stampanti, crescerà nel 2014 dell’1,2% per un valore di 685 miliardi di dollari, meno di quanto previsto lo scorso trimestre, perché gli utenti cercano di più smartphone e tablet di fascia di prezzo medio-bassa, mentre le vendite dei modelli di fascia alta diminuiscono.

La spesa in sistemi per data center raggiungerà 140 miliardi di dollari nel 2014, una crescita dello 0,4% rispetto al 2013. Le opportunità di guadagno qui sono limitate dai bassi investimenti, particolarmente nel settore dello storage ECB (External controller-based), che soffre per l’ingresso di alternative meno costose come lo storage basato su cloud. Anche il mercato dei server mostra segni di debolezza perché le aziende migrano dalle piattaforme più costose verso alternative meno care.

I servizi It varranno 967 miliardi di dollari nel 2014, con una crescita del 3,8% rispetto al 2013. Permangono delle zone d’ombra: l’outsourcing It soffre perché i maggiori vendor hanno abbassato di molto i prezzi e questo impatta il mercato dei servizi di cloud storage. Inoltre, i servizi di cloud pubblica cannibalizzano i tradizionali servizi di data center outsourcing. Anche i servizi di implementazione crescono meno del previsto perché le aziende restano concentrate su progetti di piccole dimensioni.

Va meglio il mercato del software enterprise, dove la spesa dovrebbe raggiungere 321 miliardi di dollari quest’anno, una crescita del 6,9% rispetto al 2013, trainata in particolare dall’infrastructure software, dove brilla il mercato del database management system (DBMS) software, la cui adozione è alimentata dalle iniziative legate ai big data e alla digitalizzazione.

Infine, la spesa in servizi telecom crescerà solo dello 0,7% nel 2014, per un valore di 1.635 miliardi di dollari. L’Arpu voce scenderà di circa il 10% annuo fino a tutto il 2018 perché i consumatori usano sempre meno i servizi voce sui device mobili. “La maggiore concorrenza tra fornitori di servizi di comunicazione porta a una forte concorrenza sui prezzi”, commenta Gordon. “L’emergere di servizi di mobile data low-cost o gratuiti, finanziati con la pubblicità, e di servizi low-cost da parte di operatori mobili virtuali (Mvno) sta colpendo l’Arpu più del previsto”.

Nel 2015 la spesa complessiva It dovrebbe crescere del 3,7%, con un incremento su tutti i segmenti: +5,8% nei device, +2,9% nei sistemi per data center, +7,3% nel software enterprise, +4,1% nei servizi It, +2% nei servizi telecom.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
arpu
G
Gartner
I
IT
M
mvno
R
richard gordon