Gdpr, il Garante Privacy lancia piattaforma di auto-valutazione per pmi - CorCom

L'ANNUNCIO

Gdpr, il Garante Privacy lancia piattaforma di auto-valutazione per pmi

L’iniziativa fa parte del progetto Smedata sviluppato insieme con l’Authority bulgara e l’Università Roma Tre. Al via seminari formativi per i professionisti: si parte da Firenze il 18 settembre

08 Lug 2019

M. F.

Le pmi italiane potranno presto disporre di uno strumento di autovalutazione per capire se sono conformi o no al nuovo regolamento Gdpr in materia di protezione dei dati personali. È questa una delle novità appena annunciate dal Garante Privacy italiano nell’ambito del progetto Smedata al via il prossimo settembre, progetto nato da una partnership fra l’Autorità italiana e quella bulgara. Obiettivo di Smedata è proprio quello di supportare le piccole e medie imprese, i professionisti impegnati nell’adeguamento ai nuovi adempimenti normativi in materia di protezione dei dati personali e i soggetti che operano nella consulenza giuridica, si legge nella newsletter del Garante Privacy italiano in cui si annuncia il lancio dell’iniziativa.

WHITEPAPER
Gli step per costruire una percorso efficace di Cyber Security Awareness
Sicurezza

Il progetto – co-finanziato da fondi della Commissione europea – è stato sviluppato in Italia in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre. Numerose le iniziative al via: oltre allo strumento di autovalutazione le Pmi potranno partecipare a seminari formativi e convegni e potranno disporre di una app gratuita, ricca di contenuti informativi sulle novità e le scadenze normative. Gli incontri formativi di Smedata – annuncia il Garante Privacy – partiranno il 18 settembre da Firenze, per poi proseguire a Salerno (26 settembre), Milano (3 ottobre), Cosenza (22 ottobre), Genova (29 ottobre) e Roma (5 novembre). Le modalità di partecipazione, il programma degli eventi e le informazioni sul progetto saranno disponibili sul sito del Garante.

@RIPRODUZIONE RISERVATA