Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

GeoBi, la location intelligence si fa open source

10 Giu 2010

Engineering, leader italiano nella fornitura di servizi IT,
ideatore e realizzatore di SpagoBI, l’unica suite di Business
Intelligence completamente open source, ed Inova, società IT
dedicata allo sviluppo di sistemi informativi, realizzatrice di
GeoReport e già promotrice della Business Intelligence GeoSpaziale
open source, hanno dato vita a GeoBI, disponibile al sito
www.geobi.org, una nuova iniziativa di respiro internazionale sul
tema della Location Intelligence.

Con il termine Location Intelligence ci si riferisce a processi,
tecnologie, applicazioni e attività che permettono di mettere in
relazione i dati spaziali, trattati dai Sistemi Informativi
Territoriali, con i dati di business, trattati dalle applicazioni
di Business Intelligence, al fine di ottenere analisi dettagliate,
supportare decisioni efficaci ed
ottimizzare le attività di business. In questo modo è possibile,
ad esempio, collegare informazioni di varia natura ai dati
cartografici, localizzandole, con il risultato di valorizzare
appieno i patrimoni informativi esistenti.

Scopo dell’iniziativa è aggregare aziende, enti, comunità di
progetto e singoli individui in una comunità aperta che collabora
per promuovere la cooperazione nell’ambito della Location
Intelligence, sostenere la ricerca e convertirne i risultati in
applicazioni industriali innovative e favorire così
l’arricchimento e l’integrazione tra le attuali soluzioni open
source di BI e GIS, anche tramite l’adozione di standard
aperti.

All’iniziativa, rivolta a tutti coloro che ne condividono le
finalità e l’organizzazione, hanno già aderito, oltre alle
aziende italiane Engineering ed Inova, l’azienda francese Altic,
l’azienda canadese Spatialytics, l’azienda svizzera Camptocamp
ed il laboratorio di ricerca SESAR del Dipartimento di Tecnologie
dell'Informazione
dell'Università degli Studi di Milano. Il supporto
professionale alle soluzioni sviluppate dall’iniziativa sarà
fornito dalle aziende partecipanti, grazie alla creazione di una
specifica rete di servizi di supporto.

“Siamo lieti di annunciare questa nuova iniziativa – afferma
Andrea Gioia, leader Engineering dell’iniziativa GeoBI – che
rappresenta la naturale evoluzione del lavoro da noi svolto in
questi anni sul tema della Location Intelligence all’interno del
progetto SpagoBI e che conferma l’impegno costante di Engineering
nello sviluppo di una piattaforma aperta ed innovativa, capace di
aggiungere valore
all'ecosistema open source”.

“Siamo orgogliosi di partecipare alla nuova iniziativa GeoBI come
leader – afferma Fabio D’Ovidio, leader Inova dell’iniziativa –
e di proseguire insieme ad altri partner di fama indiscussa lungo
il percorso della ricerca, dello sviluppo e dell’innovazione già
intrapreso lo scorso anno. Forti del nostro know-how in tale
ambito, siamo certi di poter dare un contributo decisivo alla
promozione a livello internazionale della Location Intelligence
open source”.