Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL LANCIO

Geolocalizzazione, in orbita il nuovo satellite Eutelsat

Lanciato con successo il vettore che porterà nello spazio il payload Geo-3 dell’European Geostationary Navigation Overlay System (Egnos). Servirà prevalentemente nel campo dell’aviazione civile e delle compagnie di logistica e trasporto

11 Ott 2019

D. A.

Il satellite Eutelsat 5 West B di Eutelsat Communications’ è stato lanciato con successo dall’International Launch Services su un’orbita di trasferimento super-sincrona, a bordo di un razzo Proton Breeze M decollato dal Cosmodromo di Baikonur alle 03.17 pm (12.12 pm Cet) del 9 Ottobre.

La funzione di Eutelsat 5 West B

Costruito da Airbus Defence and Space e Northrop Grumman, Eutelsat 5 West B servirà principalmente i mercati in Europa e Nord Africa dalla posizione orbitale strategica a 5° Ovest, dove andrà a sostituire il satellite Eutelsat 5 West A per fornire continuità del servizio attraverso un payload in banda Ku di 35 transponder equivalenti da 36 Mhz. Eutelsat 5 West B ospiterà inoltre a bordo il payload Geo-3 dell’European Geostationary Navigation Overlay System (Egnos), a seguito di un accordo quindicennale siglato nel 2017 con l’ European Gnss Agency (Gsa) del valore di 102 milioni di euro.

Previsto prevalentemente per l’utilizzo nel campo dell’aviazione civile e dalle compagnie di logistica e trasporto, Egnos, un sistema di Augmentation basato su satellite, ha due funzioni principali: la prima è migliorare l’accuratezza della posizione utente con una precisione da uno a due metri orizzontalmente e da due a quattro metri verticalmente; la seconda è fornire all’utente le informazioni sullo stato operativo del sistema di geolocalizzazione: in caso di malfunzionamento, viene inviato un alert in meno di sei secondi.

Le fasi di deployment del satellite

La separazione del satellite è avvenuta dopo 15 ore e 36 minuti di volo e il controllo dei sistemi di bordo è stato completato con successo nelle successive quattro ore.

A seguito di diverse manovre e test in orbita, a fine 2019 Eutelsat 5 West B si posizionerà a 5°Ovest per sostituire Eutelsat 5 West A, garantendo la continuità del servizio per oltre 300 canali TV trasmessi da questa posizione orbitale. Eutelsat 5 West A rimarrà operativo in orbita a 5°Ovest per svolgere altre missioni.

Rodolphe Belmer, Ceo di Eutelsat, ha commentato: “Le nostre congratulazioni a Ils e Krunichev per un lancio impeccabile che vede un nuovo satellite Eutelsat in viaggio verso la sua orbita geostazionaria. Questo programma satellitare riflette un’eccezionale collaborazione tra Eutelsat, l’Agenzia Europea Gnss (Gsa), Airbus Defence and Space, Northrop Grumman, International Launch Services e Krunichev. Attendiamo l’entrata in servizio di Eutelsat 5 West B per i nostri clienti in Europa e Nord Africa e l’avvio del payload Geo-3 di Egnos che migliorerà le prestazioni dei sistemi globali di navigazione satellitare in Europa”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5