Giacomelli apre il G7 Industria: "Strategia comune sul digitale" - CorCom

REGGIA DI VENARIA

Giacomelli apre il G7 Industria: “Strategia comune sul digitale”

Al via i lavori sul vertice alla Reggia di Venaria. Il sottosegretario allo Sviluppo: “Industria 4.0, via al potenziamento, focus sulle Pmi”. Banda ultralarga: “Al varo il secondo piano di interventi”. Oggi e domani summit sull’innovazione presieduto dal ministro Carlo Calenda, presente il vp della Commissione Ue Andrus Ansip

25 Set 2017

“Abbiamo utilizzato una parte” dei finanziamenti per l’Ict “per la strategia della banda ultra-larga. Ora stiamo per varare il secondo piano di interventi e, soprattutto”, puntiamo a “potenziare l’Industria 4.0 che è il vero elemento del sistema delle piccole e medie imprese italiane che può portare ad un risultato”. Lo ha detto il sottosegretario allo Sviluppo economico, Antonello Giacomelli che ha aperto i lavori dell’I-7 Innovators Strategic Advisory Board, forum che ha aperto oggi il G7 dell’industria alla Reggia di Venaria.

Il sottosegretario ha indicato che l’obiettivo è “trovare una strategia comune per utilizzare le potenzialità della rivoluzione digitale, ma soprattutto trovare le risposte per porre, in un mondo sempre più tecnologico, la persona al centro, in modo che l’uomo sia sempre padrone del proprio destino e non travolto da sistemi tecnologici che avranno un impatto notevole”.

Da oggi a sabato 30 settembre, il G7 accoglierà ministri e delegazioni di Italia, Francia, Germania, Usa, Canada, Giappone e Regno Unito per confrontarsi su industria (oggi e domani), scienza (mercoledì e giovedì), lavoro (venerdì e sabato).

L’innovazione sarà al centro degli incontri: metamorfosi dell’industria spinta dalle tecnologie digitali, trasformazioni nel mondo del lavoro innescate dalla rivoluzione tecnologica e dalla diffusione dell’automazione e nuove sfide della scienza e della ricerca.

La mattinata ha preso il via con la Multistakeholder Conference dedicata all’Industria e l’Information and communication technology a cui, insieme al sottosegretario Giacomelli, partecipa anche il commissario per la trasformazione digitale, Diego Piacentini.

Domattina, invece, si aprirà la riunione plenaria a cui parteciperanno oltre al ministro italiano dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, il canadese Navdeep Bains, titolare del ministero per l’innovazione e lo sviluppo, il francese Mounir Mahjoubi, segretario di Stato per il settore digitale, il tedesco Matthias Machnig, segretario di Stato per gli affari economici e l’energia, il ministro degli Interni e delle comunicazioni giapponese Shinsuke Okuno con il collega Daisaku Hiraki, viceministro all’industria; l’inglese Matthew Hancock, segretario di Stato per il digitale, lo statunitense Michael Kratsios, Deputy chief technology office e Andrus Ansip, vicepresidente del Digital single market dell’Unione Europea.

Diversi Commissari europei parteciperanno alla Settimana dell’innovazione del G7. Oggi e domani il Vicepresidente Andrus Ansip prenderà parte alle riunioni ministeriali dedicate a industria e TIC, in cui si discuterà di: competitività delle Pmi nella nuova rivoluzione della produzione; libera circolazione delle informazioni, infrastrutture digitali, norme e intelligenza artificiale; e cibersicurezza e diritti di proprietà intellettuale. Il Vp presenterà le recenti proposte della Commissione sulla libera circolazione dei dati non personali e sulla cibersicurezza.

Il 29 e 30 settembre la Commissaria Marianne Thyssen rappresenterà l’UE alla riunione dei Ministri del lavoro del G7.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
g7 industria
G
giacomelli