Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Gli evasori fiscali? Li stana una app

A firma di un giovane laureato del Politecnico di Milano “Tassa.li”, per iPhone e Android. Oltre 2mila le segnalazioni già effettuate per oltre 398mila euro di evasione

06 Set 2011

Gli evasori fiscali? Li stana una app. Edoardo Serra, laureato del
Politecnico di Torino ha infatto sviluppato una app per iPhone e
Android, denominata Tassa.li per
segnalare le attività commerciali che non rilasciamo lo scontrino
fiscale oppure la fattura. Il funzionamento dell’applicazione è
semplice: su una mappa l’utente può registrare il luogo dove è
collocato il negozio “evasore”, indicando anche la categoria
commerciale nonché l’importo speso. La segnalazione sarà quindi
geo-localizzata e anonima: il servizio infatti non prevede che
siano specificati nè il nome dell'attività commerciale né
quello dell'utente.

I dati raccolti saranno utilizzati per creare una mappa
dell'evasione e saranno gratuitamente accessibili a chiunque
sul sito Tassa.Li. Finora sono state inviate oltre 2mila
segnalazioni, pari ad oltre 398mila euro di evasione fiscale.
La segnalazioni rimane anonima così come il nome dell’attività
commerciale che non ha messo scontrino. Nei prossimi mesi il sito
renderà pubblici tutte le info trasmesse dagli utenti.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link