Go Internet, buona performance all'esordio su Aim Italia - CorCom

BORSA

Go Internet, buona performance all’esordio su Aim Italia

Il prezzo di apertura delle azioni è stato 2,8 euro, il 3,6% sul prezzo di Ipo. All’esito del collocamento il capitale sociale ha sfiorato i 600mila euro

06 Ago 2014

L.M.

Primo giorno di negoziazione delle azioni su Aim Italia di Go Internet, attiva nel settore dell’Internet Mobile 4G.

Il prezzo di apertura delle azioni è stato pari a 2,848 euro, con una performance pari al 3,6% sul prezzo di Ipo, stabilito dalla società in 2,75 euro per azione.

L’ammissione al sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana è avvenuta a seguito di un’offerta rivolta al pubblico in Italia e di un collocamento istituzionale rivolto esclusivamente ad investitori qualificati italiani ed istituzionali esteri (con esclusione di Stati Uniti, Australia, Canada e Giappone e di ogni altra giurisdizione nella quale il collocamento istituzionale è soggetto a restrizioni). Le azioni complessivamente sottoscritte nell’ambito dei due aumenti di capitale sono state 1.828.500 per un controvalore di 5.028.375 euro.

All’esito del collocamento, il capitale sociale – interamente versato e sottoscritto – di Go Internet risulta pari a 599.176,00 euro, rappresentato da 5.991.760 azioni ordinarie prive di valore nominale.

Al primo giorno di negoziazione, la composizione azionaria della società è la seguente: Gold Holding: 3.122.445 azioni ordinarie, pari al 52,11% del capitale sociale; Wn: 1.040.815 azioni ordinarie, pari al 17,37% del capitale sociale; Mercato: 1.828.500 azioni ordinarie, pari al 30,52% del capitale sociale.

Gold Holding e Wn hanno sottoscritto con il Nomad accordi di lock-up per un periodo di 36 mesi a decorrere dal 04 agosto 2014.

“Il successo di questa operazione, che si conclude oggi con il debutto sull’Aim, è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione” commenta Giuseppe Colaiacovo, presidente di Go Internet. “Gli investitori hanno risposto con entusiasmo alla nostra offerta su ogni piazza del roadshow, rafforzando la nostra convinzione sulla strategicità della tecnologia 4G nel prossimo futuro. In quest’ottica, l’approdo in Borsa è determinante per i nostri piani di sviluppo e ci consentirà di raccogliere le sfide future con ulteriore slancio” conclude Colaiacovo.

Go Internet è stata assistita da Banca Popolare di Vicenza in qualità di Nomad e Global Coordinator, Methorios Capital come Advisor Finanziario, Protiviti quale Business Advisor, K&L Gates quale consulente legale e Reconta Ernst & Young in qualità di società di revisione. L’Avv. Romina Guglielmetti ha assistito il Nomad sulle tematiche di corporate governance. KT&Partners ed Edison Investment Research hanno redatto l’equity research a servizio del collocamento istituzionale.

Intermonte Sim agirà quale Specialist ai sensi del Regolamento Emittenti Aim Italia.