Google, avanti tutta sul machine learning: su Play Music brani a misura di utente - CorCom

STREAMING

Google, avanti tutta sul machine learning: su Play Music brani a misura di utente

L’algoritmo di auto-apprendimento lavora sulla base delle attività degli utenti, degli orari o anche del clima. Debutto anche per le playlist online

14 Nov 2016

An.F.

Il machine learning sbarca su Play Music. Google ha introdotto sull’applicazione di music streaming un algoritmo di auto apprendimento che permette all’app di consigliare la musica adatta per l’utente, in base al luogo, all’attività che sta facendo, al clima e all’orario. Se piove e siete sul divano o se c’è il sole e siete a correre Play Music saprà darvi i consigli migliori sulla musica da ascoltare.

WEBINAR
16 marzo - Scopri come far conoscere il tuo progetto innovativo a oltre 160 CIO!
Digital Transformation
Marketing

Lo annuncia l’azienda in un post sul proprio blog, che rende nota la disponibilità del nuovo servizio è a partire da oggi sul web in 62 Paesi, per gli utenti abbonati. Presto arriverà anche sui sistemi iOS e Android. Google Play Music avrà inoltre sempre disponibile una playlist offline, per evitare di lasciare senza brani l’utente quando la connessione internet non è disponibile.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
google
M
machine learning
M
musica
S
straming