Google: "Eccellenze in digitale", in vista il tour per Pmi - CorCom

FORMAZIONE

Google: “Eccellenze in digitale”, in vista il tour per Pmi

Parte il 30 maggio da Bologna il roadshow: un viaggio attraverso l’Italia per spiegare le opportunità di Internet a artigiani, piccoli imprenditori e agricoltori

26 Mag 2014

L.M.

Sta per partire Eccellenze in Digitale Tour, il road show nazionale rivolto alle piccole e medie imprese promosso da Google, Fondazione Symbola e Università Ca’ Foscari, in partnership con Cna e Coldiretti: un viaggio lungo la penisola per incontrare e far incontrare gli imprenditori italiani, le eccellenze dell’artigianato, della piccola industria e dell’agricoltura. Prima tappa il 30 maggio a Bologna.

Gli obiettivi sono raccontare alle aziende – attraverso la voce e l’esperienza di altri imprenditori – quanto la Rete può aiutarle a crescere e a combattere la crisi, aprendo le porte del mercato globale. E anche spiegare – con l’aiuto di esperti di informatica, e-commerce, marketing, social media e comunicazione – quali strumenti hanno a disposizione, come sceglierli e come capitalizzarli al meglio.

In sostanza BigG punta a mettere le eccellenze del Made in Italy in contatto con le eccellenze della filiera digitale anche attraverso momenti di BtB, training e formazione per accompagnare gli imprenditori lungo un cammino di crescita comune in modo da consentire loro di pensare globalmente.

Il tour tocca varie città: il prossimo 30 maggio sarà a Bologna; il 19 giugno si fermerà a Firenze, durante le giornate di Pitti, mentre a settembre sarà ospitato a Siracusa.

Dopo che il 9 ottobre 2013, in occasione della sua visita a Roma, il presidente esecutivo di Google, Eric Schmidt, spiegò che la Internet company intendeva dare un contributo al Made in Italy, il 21 gennaio scorso sono state lanciate tre iniziative: una piattaforma web per raccontare le eccellenze del Made in Italy, un percorso formativo per accompagnare le aziende, soprattutto le piccole, nel mondo di Internet e 20 borse di studio per giovani “digitalizzatori” destinati ad accompagnare queste stesse aziende verso l’economia digitale.

Ad aprile poi è stato annunciato l’incremento da 20 a 104 delle borse di studio per laureandi e neo-laureati da inserire in 52 Camere di Commercio in tutta Italia.