Alphabet perde un altro "pezzo": lascia Bill Maris - CorCom

POLTRONE

Alphabet perde un altro “pezzo”: lascia Bill Maris

Bill Maris ha trasformato la società in uno dei maggiori investitori in startup della Silicon Valley. Al suo posto un “interno”, David Krane

11 Ago 2016

Alphabet, un altro manager se ne va. Questa volta si tratta di Bill Maris che aveva trasformato il braccio venture-capital di Google in uno dei maggiori sostenitori di startup della Silicon Valley.

Maris, neuroscienziato, ha fondato Google Ventures nel 2009. Non ha ancora annunciato quale sarà la sua prossima avventura, ma sembra voglia dedicarsi a un’attività di dimensioni minori e fra non meno di un anno.

Google Ventures ha appoggiato nel corso degli anni oltre 300 aziende fra cui alcune delle più ambiziose startup della Silicon Valley. Fra le altre Uber, Jet.com (e-commerce), Magic Leap (realtà aumentata).

WEBINAR
Business Agility: come le linee di business possono essere protagoniste del cambiamento?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

Il fondo di venture si è sottoposto a rebranding l’anno scorso ribattezzandosi Gv, come parte della riorganizzazione che ha dato vita a Alphabet.

Fra gli altri manager che hanno lasciato la tech holding, Tony Fadell (smart home), Chris Urmson (driverless car).

Succederà a Maris nel ruolo di Ceo di Gv David Krane. Managing partner presso Google Ventures e veterano di Google da 17 anni, Krane potrebbe aumentare gli investimenti dell’azienda in prodotti e servizi di consumo.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Bill Maris
G
Google Ventures