Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Guerra alle fake news, anche l’Italia nel progetto Apple

L’azienda lancia il programma “Media Literacy” a sostegno del corretto sviluppo dell’informazione. L’Osservatorio Giovani-Editori tra i programmi prescelti. Tim Cook: “Pensiero critico necessario nell’era digitale”

20 Mar 2019

L. O.

C’è anche un progetto made in Italy nel programma Media Literacy che Apple sosterrà nella guerra alle fake news. Si tratta dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori presieduto da Andrea Ceccherini, che riceverà appoggio finanziario dall’azienda guidata da Tim Cook, insieme alle statunitensi News Literacy Project e Common Sense.

In questo modo Apple rilancia le strategie a sostegno di organizzazioni non profit che offrono ai giovani gli strumenti per un corretto accesso ai media e uno sviluppo del pensiero critico, “necessario nell’era digitale in cui viviamo”.

“La news literacy è indispensabile al sostegno di una democrazia sana in cui la stampa sia libera: siamo orgogliosi di collaborare con organizzazioni che lavorano in prima linea in questo ambito – ha detto Tim Cook –. “Siamo rimasti colpiti dall’importante operato di News Literacy Project, Common Sense e Osservatorio, che mettono i giovani nella condizione di essere cittadini attivi e coinvolti”.

“La nostra mission è contribuire allo sviluppo del pensiero critico dei giovani attraverso il confronto tra diverse fonti del giornalismo di qualità – il commento di Andrea Ceccherini, fondatore e Ceo dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori -. Di fronte al dilagare delle fake news, non possiamo arrenderci all’idea che debbano essere solo società di fact checking a guidare il processo di selezione dell’attendibilità delle notizie, bensì che si possa esercitare la propria mente, restando così più padroni di noi stessi. La nostra ambizione è quella di contribuire a far crescere sempre più cittadini, aprendo sempre più le nostre società a quella cultura del confronto, che sta alla base di ogni sana democrazia”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

A
andrea ceccherini
T
Tim Cook

Approfondimenti

A
apple
F
fake news

Articolo 1 di 3