GLI AIUTI UMANITARI

Guerra Ucraina, Amazon crea un maxi hub per gli aiuti ai rifugiati

Un’area-magazzino in Slovacchia è stata trasformata nel più grande centro di raccolta di beni essenziali. Oltre 4 milioni di prodotti donati anche grazie al contributo degli utenti attraverso il portale e-commerce

23 Mar 2022
ucraina6

I team di Amazon di tutto il mondo al lavoro per costruire un nuovo hub per gli aiuti umanitari nell’Europa dell’Est: missione compiuta. In soli dieci giorni, 5.000 metri quadri di un’area magazzino in Slovacchia che era precedentemente utilizzata per la distribuzione di prodotti ai clienti sono stati convertiti in una struttura che aiuta a fornire i beni più necessari per i rifugiati ucraini. Questo è il più grande hub di tale genere che Amazon abbia mai costruito, e opera in sinergia con il resto delle infrastrutture, tecnologie innovative e rete logistica globale per far arrivare prodotti di prima necessità nel modo più rapido ed efficiente possibile alle organizzazioni che operano in prima linea.

“Insieme a questo nuovo hub, una rete di centri di distribuzione Amazon in tutta Europa sta ora predisponendo e consegnando oltre 4 milioni di beni essenziali donati sia da Amazon sia dai nostri clienti – recita il blogpost aziendale –, tra cui articoli per la cura della persona, coperte, abbigliamento e altri prodotti di prima necessità. Partendo dai bisogni dei rifugiati, i nostri team valutano quali prodotti siano già a disposizione per essere donati direttamente, si procurano gli articoli mancanti e poi raggruppano, imballano e spediscono il tutto alle organizzazioni benefiche”. I clienti in Europa possono sostenere questi sforzi donando attraverso le “liste dei desideri” dedicate negli store europei. 

Collaborazione con le organizzazioni in prima linea

Man mano che questi prodotti arrivano alla rete europea, il team di Amazon Transportation services li spedisce al nuovo hub in Slovacchia, dove è stato allestito lo spazio di raccolta dedicato alla gestione delle attività di soccorso. Quindi, i beni donati vengono distribuiti ai rifugiati sfollati, in collaborazione con organizzazioni tra cui Save The Children e la Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. La posizione strategica dell’hub per gli aiuti umanitari in Slovacchia accelererà significativamente il trasporto dei beni di prima necessità  in Polonia, Ungheria, Slovacchia, Romania, Moldavia e Repubblica Ceca, per aiutare rapidamente i bambini ucraini e le famiglie in difficoltà.

WEBINAR
21 Settembre 2022 - 12:00
Solo il 7% delle aziende trae valore dai DATI e fa crescere il business! Tu a che punto sei?
Marketing
Mobility

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3