Hate speech, Twitter pronta a bloccare gli account di chi insulta via social - CorCom

LA NOVITA'

Hate speech, Twitter pronta a bloccare gli account di chi insulta via social

Annunciato l’avvio della fase sperimentale della funzionalità Safety Mode che consentirà agli utenti di inviare segnalazioni su commenti ritenuti offensivi e lesivi. Tutti i dettagli in un blogpost

03 Set 2021

Twitter ha annunciato l’arrivo di una funzione di sicurezza che consentirà agli utenti di bloccare temporaneamente altri account per sette giorni se il linguaggio utilizzato è inappropriato o se viene inviata una risposta non richiesta. È stato Jarrod Doherty, ‎Sr. Product Manager della piattaforma di microblogging, a descrivere con un post le caratteristiche del nuovo servizio. “Vogliamo che le persone su Twitter godano di conversazioni sane, quindi stiamo limitando le interazioni travolgenti e indesiderate che possono interrompere quelle conversazioni”, ha scritto Doherty. “Stiamo implementando questa opzione di sicurezza per un piccolo gruppo di feedback su iOs, Android e Twitter.com, a partire dagli account con le impostazioni in lingua inglese abilitate”.

Il funzionamento della nuova Safety Mode

Come accennato, la Safety Mode (o Modalità di protezione) blocca temporaneamente gli account per sette giorni per l’utilizzo di un linguaggio potenzialmente dannoso, come insulti o hate speech, o per l’invio di risposte o menzioni ripetitive e non invitate. Quando la funzione è attivata nelle Impostazioni, i sistemi valuteranno la probabilità di un coinvolgimento negativo considerando sia il contenuto del Tweet sia la relazione tra l’autore del Tweet e di chi replica. “La nostra tecnologia tiene conto delle relazioni esistenti, quindi gli account che segui o con cui interagisci frequentemente non verranno bloccati automaticamente”, ha precisato Doherty. “Gli autori dei Tweet ritenuti dannosi o non invitati dalla nostra tecnologia verranno bloccati automaticamente, il che significa che non saranno temporaneamente in grado di seguire il tuo account, vedere i tuoi Tweet o inviarti Messaggi Diretti”.

quiz
[QUIZ] Sei pronto per garantire una customer connection eccellente?
CRM
Digital Transformation

È possibile trovare informazioni sui Tweet segnalati tramite la Modalità di protezione e visualizzare i dettagli degli account temporaneamente bloccati in qualsiasi momento. Prima della fine di ogni periodo della Modalità di protezione, gli utenti riceveranno una notifica che riassume queste informazioni. “Non sempre riusciremo a farlo correttamente e potremmo commettere errori, quindi i blocchi automatici della modalità di sicurezza possono essere visualizzati e annullati in qualsiasi momento nelle tue Impostazioni”, ha avvertito Doherty. “Monitoreremo inoltre regolarmente l’accuratezza dei nostri sistemi in modalità di sicurezza per apportare miglioramenti alle nostre capacità di rilevamento”.

La fase di sviluppo sul campo

Il manager di Twitter ha concluso promettendo che “osserveremo come funziona la Modalità di protezione e incorporeremo miglioramenti e modifiche prima di portarla a tutti su Twitter. Durante tutto il processo di sviluppo del prodotto, abbiamo condotto diverse sessioni di ascolto e feedback per partner di fiducia con esperienza in sicurezza online, salute mentale e diritti umani, inclusi i membri del nostro Trust and Safety Council. Il loro feedback ha influenzato le modifiche per rendere la Modalità di protezione più facile da usare e ci ha aiutato a pensare ai modi per affrontare la potenziale manipolazione della nostra tecnologia. Questi partner fidati hanno anche svolto un ruolo importante nel valutare i proprietari di account Twitter da inserire al gruppo di feedback, dando la priorità alle persone delle comunità emarginate e alle giornaliste. Ci siamo inoltre impegnati nel quadro della World Wide Web Foundation per porre fine alla violenza di genere online e abbiamo partecipato a una serie di discussioni per esplorare nuovi modi per le donne di personalizzare la loro esperienza con la sicurezza online utilizzando funzionalità come la Modalità di protezione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5