L'INVESTIMENTO

Huawei mette sul piatto 100 milioni per l’AI europea

Il progetto quinquennale coinvolgerà 200mila sviluppatori, 500 partner e 50 università. Obiettivo: migliorare normative e standard e sviluppare soluzioni ad alto contenuto tecnologico. Gli Open Lab di Monaco e Parigi i centri nevralgici dell’iniziativa

08 Nov 2019

Federica Meta

Giornalista

Huawei in campo per l’AI europea. L’azienda ha annunciato il progetto a Parigi in occasione dell’Eco-Connect Europe 2019. “Huawei è impegnata a investire nel settore dell’informatica AI in Europa, consentendo alle aziende e ai singoli sviluppatori di sfruttare i prodotti della serie AI Ascend per l’innovazione tecnologica e commerciale – ha spiegato Jiang Tao vicepresidente della Intelligent Computing BU – Nei prossimi 5 anni, Huawei prevede di investire 100 milioni di euro nel Programma per l’ecosistema AI in Europa, aiutando organizzazioni del settore, 200.000 sviluppatori, 500 partner e 50 università e istituti di ricerca a promuovere l’innovazione”.

Huawei lavorerà con i partner per l’evoluzione del settore dell’AI in Europa. Tre gli obiettivi:

  • migliorare le normative e gli standard sull’etica e la sicurezza dell’intelligenza artificiale insieme all’European AI Alliance e all’European Telecommunications Standards Institute (Etsi)
  • collaborare con la Big Data Value Association (Bdva) per promuovere il partenariato pubblico-privato (Ppp) di AI in tutta l’Ue, contribuendo a rafforzare la ricerca sull’IA e lo sviluppo del settore verticale
  • Promuovere l’ecosistema universitario dell’intelligenza artificiale in Europa attraverso piattaforme accademiche, come la Falling Walls Foundation

Gli OpenLab di Monaco e Parigi saranno i centri nevralgici di questa attività. 

Huawei fornirà ai partner corsi di AI e materiale didattico e creerà laboratori congiunti in Europa. Tre corsi di AI progettati per le università riguarderanno la teoria dell’AI di base, Ascend e lo sviluppo del framework mainstream e le guide di architettura e sviluppo del software Ascend. Quattro materiali didattici sullo sviluppo di Ascend saranno pubblicati nel 2020. Inoltre Huawei istituirà laboratori congiunti con università partner e istituti di ricerca per lo sviluppo di modelli di algoritmi e applicazioni di base.

“Abbiamo trovato la chiave per entrare in questo mercato da un trilione di dollari – ha annunciato Yan Lida, Director of the Board di Huawei Technologies e presidente di Huawei Enterprise Business Group – la piattaforma digitale Horizon. Con un’architettura convergente, un ecosistema aperto e un’elevata efficienza, la piattaforma digitale Horizon utilizza il cloud come base per connettere i processi aziendali, condividere i dati aziendali e consentire un flusso di informazioni efficiente attraverso l’ottimizzazione e l’integrazione di nuove tecnologie e l’aggregazione del servizio dati”.

DIGITAL EVENT 13 OTTOBRE
Customer experience: tutti i vantaggi offerti dai processi di Digital Identity
CRM
Intelligenza Artificiale

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

H
Huawei

Approfondimenti

I
intelligenza artificiale