Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INVESTIMENTO

Huawei mette sul piatto 100 milioni per l’AI europea

Il progetto quinquennale coinvolgerà 200mila sviluppatori, 500 partner e 50 università. Obiettivo: migliorare normative e standard e sviluppare soluzioni ad alto contenuto tecnologico. Gli Open Lab di Monaco e Parigi i centri nevralgici dell’iniziativa

08 Nov 2019

Federica Meta

Giornalista

Huawei in campo per l’AI europea. L’azienda ha annunciato il progetto a Parigi in occasione dell’Eco-Connect Europe 2019. “Huawei è impegnata a investire nel settore dell’informatica AI in Europa, consentendo alle aziende e ai singoli sviluppatori di sfruttare i prodotti della serie AI Ascend per l’innovazione tecnologica e commerciale – ha spiegato Jiang Tao vicepresidente della Intelligent Computing BU – Nei prossimi 5 anni, Huawei prevede di investire 100 milioni di euro nel Programma per l’ecosistema AI in Europa, aiutando organizzazioni del settore, 200.000 sviluppatori, 500 partner e 50 università e istituti di ricerca a promuovere l’innovazione”.

Huawei lavorerà con i partner per l’evoluzione del settore dell’AI in Europa. Tre gli obiettivi:

  • migliorare le normative e gli standard sull’etica e la sicurezza dell’intelligenza artificiale insieme all’European AI Alliance e all’European Telecommunications Standards Institute (Etsi)
  • collaborare con la Big Data Value Association (Bdva) per promuovere il partenariato pubblico-privato (Ppp) di AI in tutta l’Ue, contribuendo a rafforzare la ricerca sull’IA e lo sviluppo del settore verticale
  • Promuovere l’ecosistema universitario dell’intelligenza artificiale in Europa attraverso piattaforme accademiche, come la Falling Walls Foundation

Gli OpenLab di Monaco e Parigi saranno i centri nevralgici di questa attività. 

Huawei fornirà ai partner corsi di AI e materiale didattico e creerà laboratori congiunti in Europa. Tre corsi di AI progettati per le università riguarderanno la teoria dell’AI di base, Ascend e lo sviluppo del framework mainstream e le guide di architettura e sviluppo del software Ascend. Quattro materiali didattici sullo sviluppo di Ascend saranno pubblicati nel 2020. Inoltre Huawei istituirà laboratori congiunti con università partner e istituti di ricerca per lo sviluppo di modelli di algoritmi e applicazioni di base.

“Abbiamo trovato la chiave per entrare in questo mercato da un trilione di dollari – ha annunciato Yan Lida, Director of the Board di Huawei Technologies e presidente di Huawei Enterprise Business Group – la piattaforma digitale Horizon. Con un’architettura convergente, un ecosistema aperto e un’elevata efficienza, la piattaforma digitale Horizon utilizza il cloud come base per connettere i processi aziendali, condividere i dati aziendali e consentire un flusso di informazioni efficiente attraverso l’ottimizzazione e l’integrazione di nuove tecnologie e l’aggregazione del servizio dati”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

H
Huawei

Approfondimenti

I
intelligenza artificiale

Articolo 1 di 5