Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Huawei stringe sull’Os proprietario: via ai test dell’anti-Android

Secondo la stampa cinese lo smartphone equipaggiato con Hongmeng sarà commercializzato entro fine anno al prezzo di 2mila yuan cinesi (circa 250 euro)

06 Ago 2019

F. Me

Huawei testa l’anti-Android. Secondo il quotidiano cinese Economic Times l’azienda starebbe testando uno smartphone equipaggiato con il suo sistema operativo proprietario, chiamato Hongmeng e alternativo all’Os di Google: lo smartphone potrebbe entrare in commercio entro la fine dell’anno.

Stando alle indiscrezioni il nuovo telefonino non sarebbe un top di gamma, ma al contrario si collocherebbe nella fascia medio-bassa del mercato, con un prezzo intorno ai 2mila yuan cinesi (circa 250 euro).

Di Hongmeng si è iniziato a parlare diffusamente nel maggio scorso, dopo l’inserimento di Huawei nella lista nera del commercio Usa che impedirebbe alle aziende statunitensi di vendere prodotti e servizi al colosso cinese. Il bando, che rientra nella guerra cinoamericana dei dazi, potrebbe entrare in vigore il 20 agosto, allo scadere di una proroga di 3 mesi concessa inizialmente dagli Stati Uniti, e potrebbe mettere in forse la presenza di Android sui futuri smartphone targati Huawei.

La settimana scorsa i vertici della compagnia di Shenzhen hanno ribadito la preferenza per Android come sistema operativo per gli smartphone, e hanno descritto Hongmeng come parte di una “strategia a lungo termine”. Il sistema operativo “made in China”, però, è pronto a esordire nel segmento dei dispositivi connessi a Internet: sabato prossimo Hongmeng farà il suo esordio sulle smart tv di Honor, marchio di proprietà di Huawei.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
android
H
huawei

Articolo 1 di 5