Huawei, volano gli smartphone: +20% in un anno - CorCom

SEMESTRALE

Huawei, volano gli smartphone: +20% in un anno

I risultati della divisione consumer business group per i primi sei mesi del 2017: ricavi a +36,2%. A trainare i conti i mercati di fascia alta. Il Ceo Richard Yu: “Crescita straordinaria, oltre la media del settore”

27 Lug 2017

A.S.

Ricavi a +36,2% anno su anno, che raggiungono quota 15,58 miliardi di dollari, e vendite di smartphone a +20,6%, a quota 73,01 milioni. Sono i numeri di Huawei consumer business group per i primi sei mesi del 2017, presentati oggi dall’azienda cinese.

“Il nostro Consumer business group continua a registrare una crescita straordinaria – afferma Richard Yu, Chief executive officer di Huawei Consumer Business Group – superando la media del settore e penetrando i mercati di fascia alta in tutto il mondo. Questa crescita è la dimostrazione della forza del marchio Huawei e dello slancio che abbiamo dato al brand grazie a dispositivi premium, in grado di orientare il mercato e di incontrare le richieste di consumatori sempre più esigenti”.

Secondo i dati pubblicati recentemente da Idc, nel primo trimestre 2017 Huawei è arrivata a detenere il 9,8% del mercato globale degli smartphone, grazie a un significativo aumento delle vendite degli smartphone di fascia media e fascia alta in aree geografiche chiave.

In Cina – si legge in una nota della società – Huawei rivendica una quota del 22,1% del mercato e le spedizioni di smartphone sono aumentate del 24% per cento rispetto all’anno precedente. Rapida crescita delle spedizioni di smartphone anche in Europa, con una crescita del 18% rispetto all’anno precedente

“I device Huawei hanno avuto successo a livello globale grazie al nostro impegno costante a migliorare la qualità, la user-experience e l’innovazione – prosegue Yu – I consumatori sanno che possono fidarsi della ricca gamma di dispositivi consumer di Huawei, che comprende smartphone, tablet, portatili e ora anche PC, per vivere l’esperienza di un device premium”.

Tra gli obiettivi dell’azienda c’è ora quello di espandere la rete di vendita, raggiungendo quota 56mila negozi entro la fine del 2017 (rispetto ai 35mila di maggio2016).