SCENARI

I3P, 2023 da record: raccolti 51 milioni di investimenti

Il network di imprese supportate dall’incubatore del Politecnico di Torino fondato nel 1999 raggiunge il risultato più alto della sua storia. Alba Robot riceve il premio come startup dell’anno 2023

Pubblicato il 22 Dic 2023

i3p

Record di investimenti nel 2023 per I3P, l’incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino, che chiude l’anno con oltre 900 idee imprenditoriali ricevute e analizzate, più di 120 progetti lanciati, 23 startup ammesse in incubazione e più di 51 milioni di euro di investimenti attratti dalle imprese del proprio network: un record storico per la realtà fondata nel 1999, che potrebbe ancora migliorare grazie alle operazioni ancora in corso.

Durante il tradizionale evento di fine anno di I3P è inoltre stato assegnato il premio per la “startup dell’anno 2023”, che è andato ad Alba Robot (nella foto) per “i risultati ottenuti nello sviluppo di una tecnologia innovativa ad alto impatto sociale”.

“Siamo molto orgogliosi di poter condividere gli ottimi risultati ottenuti nel 2023 delle imprese del network di I3P con tutti i partner istituzionali che hanno supportato le attività dell’incubatore, in particolare la Regione Piemonte, Finpiemonte, la Camera di Commercio di Torino, la Fondazione Compagnia di San Paolo, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, la Cassa Depositi e Prestiti – afferma Giuseppe Scellato, Presidente di I3P – Per il 2024 prevediamo un’ulteriore espansione delle attività di sostegno all’imprenditorialità innovativa nei settori dell’aerospazio, delle applicazioni dell’intelligenza artificiale in differenti ambiti industriali, della cybersecurity e delle tecnologie per la sostenibilità ambientale”.

I principali round di finanziamento

Tra i round di finanziamento completati durante l’anno spicca indubbiamente quello da 20 milioni di euro di Leaf Space, alumna I3P e oggi società leader a livello mondiale nella fornitura di servizi del segmento di terra per la raccolta dati di operatori satellitari, seguito dai 5,8 milioni raccolti da Easyrain, azienda della tecnologia automotive focalizzata sulla sicurezza stradale per i veicoli a guida umana e autonoma. Ermes Cyber Security, che utilizza l’AI per difendere le aziende dagli attacchi informatici, ha chiuso la prima tranche di un round di investimento di Serie A raccogliendo 3 milioni di euro, mentre Freedome, marketplace di esperienze outdoor leader in Italia, ha completato un aumento di capitale da 2,5 milioni e Algor Education, startup nel settore edtech, ha da poco ricevuto un investimento da 1,4 milioni.

Alba Robot, startup dell’anno

Alba Robot è una giovane impresa innovativa nata a Torino nel 2019, ed entrata in incubazione in I3P dal 2020, con l’obiettivo di rivoluzionare la micro-mobilità indoor e negli spazi pedonali – si legge in una nota di I3P – Attraverso il suo team di ingegneria, la startup sviluppa e realizza soluzioni per servizi di mobilità autonoma/assistita, pensati per le strutture come aeroporti, ospedali e musei che devono trasportare al loro interno persone a mobilità ridotta, utilizzando flotte di veicoli autonomi. In linea con l’obiettivo Onu per lo sviluppo sostenibile “Ridurre le disuguaglianze”.

“Nessuna startup può farcela da sola: servono network, talenti e investitori. In I3P abbiamo trovato l’ecosistema innovativo che ci ha permesso di provarci – spiega Andrea Bertaia, co-founder & Ceo di Alba Robot – Adesso che siamo al termine del percorso di incubazione e che siamo stati nominati Startup dell’Anno, dobbiamo dimostrare di essere arrivati al mercato. Un ringraziamento speciale va al nostro team, senza il quale nulla sarebbe possibile, e speriamo nei prossimi mesi di poter condividere qualche notizia ancora confidenziale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4