INNOVAZIONE

Ict all’insegna della sostenibilità: intesa Confindustria Digitale-Federdistribuzione

Si punta ad accompagnare il settore della Gdo verso la transizione digital&green. In programma anche la partecipazione ai progetti Ue in ambito cloud e cybersecurity. Pnnr chiave di volta

27 Apr 2022

Veronica Balocco

Confindustria Digitale e Federdistribuzione, tramite i rispettivi presidenti Agostino Santoni e Alberto Frausin,  hanno sottoscritto un accordo, di durata biennale, per la realizzazione di progetti legati all’innovazione digitale. L’intesa pone le basi di una collaborazione strategica per l’attuazione di iniziative atte a creare condizioni favorevoli per sviluppare le formule più innovative del commercio moderno, l’evoluzione sostenibile del sistema distributivo nazionale, in linea con i principi dei processi di trasformazione digitale del Paese.

Futuro digitalizzato e sostenibile

Entrando nel dettaglio, saranno sviluppati progetti capaci di accompagnare il settore della distribuzione verso un futuro sempre più digitalizzato e sostenibile. Diversi i percorsi individuati per favorire la transizione: dall’implementazione dell’offerta di iniziative e servizi legati alla trasformazione digitale a consumatori e famiglie, passando all’utilizzo dei “digital enablers” (blockchain, IoT, AI ecc.) per veicolare servizi ad alto valore aggiunto, fino ad arrivare a sostenere la partecipazione del comparto della distribuzione moderna italiana alle varie iniziative in materia di cloud europeo (Gaia-X), cyber sicurezza e 5G.

WHITEPAPER
Le 10 regole per migliorare la gestione fornitori
Acquisti/Procurement
Retail

Fondamentale sfruttare le opportunità del Pnrr

“È fondamentale sfruttare l’opportunità del Pnrr per massimizzare innovazione, digitalizzazione e sostenibilità del settore della distribuzione moderna che rappresenta una grande infrastruttura al servizio del Paese. L’accordo testimonia la forte volontà della nostra Federazione di dare il proprio contributo al processo di trasformazione digitale dell’economia e delle società italiane, favorendo il raggiungimento degli obiettivi dell’agenda digitale europea e nazionale”, ha dichiarato Agostino Santoni, presidente di Confindustria Digitale.

“Le grandi aziende della distribuzione guardano all’evoluzione del commercio digitale come una naturale integrazione del canale fisico dei punti vendita e un’opportunità per sviluppare la relazione di fiducia con i propri clienti attraverso nuovi e innovativi servizi”, ha dichiarato Alberto Frausin, presidente di Federdistribuzione. “In questa prospettiva, occorre favorire il percorso di digitalizzazione intrapreso dalle aziende, sostenendole nei crescenti investimenti che sono necessari e creando le condizioni per accelerare le progettualità più avanzate. Sono certo che la collaborazione con Confindustria Digitale è un passo importante in questa direzione e consentirà alle nostre aziende di poter beneficiare di una collaborazione fondamentale a vincere questa importante sfida che guarda al futuro del commercio moderno”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5