Il mobile banking corre veloce: +1,5 milioni di utenti in 18 mesi - CorCom

REPORT CHEBANCA!

Il mobile banking corre veloce: +1,5 milioni di utenti in 18 mesi

L’Osservatorio di CheBanca! fa registrare 5,2 milioni di user a settembre 2016 contro i 3,6 milioni di marzo 2015. Check dei movimenti, bonifici e pagamenti i servzi più utilizzati. Il viaggio in filiale resiste ancora per trading, investimenti e polizze

28 Nov 2016

Andrea Frollà

Il mobile banking in Italia cresce a ritmo spedito. È quanto emerge dal CheBanca! Digital Banking Index, osservatorio realizzato dall’istituto del gruppo Mediobanca, che misura la digitalizzazione dell’universo bancario italiano. Il numero degli utenti mobile aumenta in modo esponenziale, passando dai 3,6 milioni di marzo 2015 ai 5,2 milioni registrati a settembre dell’anno in corso. Oggi circa 3 correntisti su 10 accede abitualmente ai servizi della banca da smartphone e il 5,5% utilizza esclusivamente il device mobile. Un dato più che raddoppiato in 18 mesi, visto che a marzo dello scorso anno la percentuale era del 2,5%.

WEBINAR
La buona gestione della spesa IT aziendale. Sai come ottenerla?
Amministrazione/Finanza/Controllo
Finanza/Assicurazioni

Le app, rileva l’osservatorio CheBanca!, vengono usate prevalentemente per le operazioni di base: il 26% dei clienti accede per controllare saldo e movimenti; il 21% per effettuare bonifici e pagamenti; solo il 3% per il trading e l’investimento in fondi e polizze. La situazione non cambia considerando gli accessi via web: l’utilizzo per effettuare trading di titoli, investimenti in fondi e polizze e stipulare certificati e conti deposito è ancora scarso. Per questi tipi di operazioni, infatti, la cara e vecchia filiale rimane ancora il canale preferito.