Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Il salto di Alibaba: dall’e-commerce a fornitore hitech globale

L’iniziativa di partnership strategica “A100” poggia sul sistema operativo del gigante cinese, mettendo a sistema l’insieme dei servizi tecnologici, integrati e basati su cloud della società fondata da Jack Ma. Obiettivo: offrire un one-stop shop per le imprese impegnate nella trasformazione digitale

14 Gen 2019

Patrizia Licata

giornalista

Alibaba ha annunciato il lancio di “A100”, un programma di partnership strategico che offre alle aziende soluzioni one-stop shop per accelerare il percorso di trasformazione digitale. Il programma si posiziona in cima al “Sistema operativo Alibaba”, ovvero l’insieme dei servizi tecnologici, come vendite, logistica, ottimizzazione della supply chain, pagamenti e marketing, del colosso cinese. I membri di A100 svilupperanno una relazione di business a lunga durata con le diverse aziende e piattaforme del gruppo Alibaba per una crescita efficiente e sostenibile.

L’iniziativa è stata annunciata all’evento inaugurale “Alibaba One business conference” ad Hangzhou, Cina . Il nome “A100” simbolizza l’obiettivo di Alibaba di fornire soluzioni digitalizzate a un grande numero di aziende.

Anche il “Sistema operativo Alibaba” è stato presentato alla conferenza di Hangzhou. La creazione d questo sistema operativo, spiega il colosso cinese, è parte del naturale percorso dell’azienda da fornitore di e-commerce a azienda tecnologica integrata globale.

Alibaba ha ampliato negli anni il suo business da puro player del commercio elettronico a fornitore di servizi di intrattenimento digitale e servizi locali e di pari passo con questa evoluzione è aumentato il potere della sua infrastruttura per coprire le moltelici attività: vendite, logistica, ottimizzazione della supply chain, pagamenti, marketing e una vasta gamma di servizi di supporto, tutti abilitati da tecnologie cloud-based. Con queste solide capacità di cloud computing, scrive l’azienda in una nota, l’infrastruttura di Alibaba è in grado di elaborare massicci flussi di dati e offrire analytics per soddisfare le necessità dei clienti e far crescere il loro business.

L’interfaccia chiave attraverso la quale le imprese possono sfruttare gli strumenti dell’Alibaba Operating System è New Retail. Con New Retail il gruppo cinese indica un nuovo modello, di cui si definisce pioniere, e che integra il retail online con quello offline tramite la digitalizzazione delle operazioni store-based. Oltre 1.200 brand hanno digitalizzato e modernizzato oltre 200.000 negozi fisici trasformandoli in negozi smart grazie a questo paradigma; tra i partner di New Retail Alibaba cita per esempio la catena americana Starbucks.

Alibaba offre il Sistema operativo Alibaba alle imprese di ogni dimensione tramite il programma A100, che permette loro di scegliere all’interno di un menu ampio di servizi che potenzia le loro operazioni commerciali. Il programma verrà avviato con i partner già presenti nell’ecosistema di Alibaba per poi espandersi gradualmente ad altri brand che vogliono ottimizzare le loro attività digitali.

Il gruppo cinese riferisce di avere più di 600 milioni di utenti mensili attivi e quasi 30 unità di business specializzate in servizi enterprise, dalle vendite digitali ai pagamenti mobile, dal marketing digitale all’infrastruttura It. “L’iniziativa A100 initiative, fondata sull’Alibaba operating system, sarà un one-stop shop per le imprese tramite il quale accedere a una gamma completa di servizi enterprise nell’era digitale”, ha detto il Ceo di Alibaba, Daniel Zhang.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Alibaba
C
cina
C
Cloud
E
ecommerce

Articolo 1 di 5