Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

MOTORI DI RICERCA

Il social di Google fa infuriare Twitter: “Ci penalizza”

Il microblogging si scaglia contro il servizio “Search plus your world”: “Meno rilevanza ai contenuti di social network diversi da Google+”. La replica di BigG: “Il microblogging non ha rinnovato il contratto con noi”

12 Gen 2012

Federica Meta

Il lancio del nuovo servizio di searching di Google “Search Plus your world” fa infuriare Twitter. In una nota ufficiale il microblogging accusa BiG di voler rendere meno reperibili i risultati di ricerca legati a Twitter, privilegiando invece quelli connessi a Google+.

“Come abbiamo visto in più occasioni, le notizie vengono spesso date prima su Twitter – spiega il social network in una nota – Ne consegue che gli account di Twitter e i tweet sono diventati i risultati più rilevanti. Siamo preoccupati che, dopo i cambiamenti di Google, trovare queste informazioni sarà più difficile per tutti. Pensiamo che sia un male per gli utenti, gli editori e le testate online”. Twitter punta il dito contro il trattamento preferenziale che i contenuti condivisi su Google + avranno d’ora in poi tra i risultati delle ricerche. Una sorta di “concorrenza sleale” che andrebbe a penalizzare le risorse disponibili su reti sociali esterne a Google.

La replica di Google non si è fatta attendere. Sul proprio account ufficiale di Plus: “Siamo sorpresi dei commenti di Twitter su Search Plus Your World, dal momento che loro hanno scelto di non rinnovare l’accordo con noi”. Nell’ottobre 2009 Mountain View aveva siglato un accordo con Twitter che consentiva di mostrare i tweet nella sezione “Real-time” del motore di ricerca. La scorsa estate il social network ha deciso di non rinnovare più la partnership, rimasta in piedi solo con Bing di Microsoft.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bing
G
google
T
twitter