Il titolo Telecom torna a infiammarsi: "speculazioni" in vista dell'Assemblea? - CorCom

PIAZZA AFFARI

Il titolo Telecom torna a infiammarsi: “speculazioni” in vista dell’Assemblea?

Giornata fiacca a Piazza Affari, ma non per Telecom. Il titolo è salito fino al +3,7% con scambi per 130 milioni di pezzi. In forte rialzo anche il titolo Inwit dopo l’avvio formale per la presentazione delle offerte di acquisto della tower company

27 Nov 2015

Mila Fiordalisi

In una giornata di magra per la Borsa italiana brilla il titolo di Telecom Italia. E cosa ci sia dietro questa improvvisa impennata non è facile da capire soprattutto considerato l’andamento debole di Piazza Affari. Non è da escludersi che si stiano scaldando i motori in vista dell’Assemblea, in calendario per il 15 dicembre, chiamata a votare sull’ingresso dei rappresentanti di Vivendi nel cda (il socio di maggioranza ha chiesto una rappresentanza di 4 membri e quindi un’estensione a 17 del numero totale rappresentanti in cda dagli attuali 13). Alcuni analisti commentano il rialzo del titolo – che alle ore 17 del pomeriggio di oggi ha toccato il +3,7% con scambi a 130 milioni di pezzi da una media giornaliera di 140 milioni -proprio come “appeal speculativo in aumento in attesa dell’assemblea del 15 dicembre, mentre altri attribuiscono la salita “in scia al newsflow sulla cessione della quota in Inwit” (il titolo Inwit sale del 3,4% toccando un nuovo massimo a 4,9380 euro, con scambi per un milione di pezzi da una media di 750.000 pezzi). A chiudura di Borsa però la quotazione ha perso quasi un punto percentuale chiudendo a 2,84%

Telecom ha annunciato che è stato dato il via – con il supporto degli advisor finanziari incaricati – al processo formale per la presentazione di offerte di acquisto per una quota del 45% circa della tower company.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

Le società interessate ad acquisire il controllo di Inwit dovranno presentare a Telecom le proprie offerte preliminari entro metà dicembre. E secondo indiscrezioni fra gli interessati ci sarebbe American Tower, la società americana che si è già aggiudicata le torri di trasmissione di Telecom in Brasile. Gli inviti sono stati spediti, tra gli altri, alla cordata italo-spagnola formata da Cellnex e F2i e a Ei Towers.