Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE RISORSE

Impresa 4.0, il Made lancia il primo bando: 1,5 milioni per le pmi

Il finanziamento del competence center milanese è destinato alle aziende che vogliano utilizzare risorse tecnico-manageriali per avviare progetti di innovazione, sviluppo sperimentale e trasferimento tecnologico

11 Nov 2019

F. Me

Un milione e mezzo di euro per le Pmi che vogliono agganciare il treno 4.0. Il competence center Made lancia il suo primo bando di finanziamento a favore di aziende che intendono utilizzare competenze e risorse tecnico-manageriali specializzate in industria 4.0 per avviare, nell’ambito dei propri contesti produttivi, progetti di innovazione, sviluppo sperimentale e trasferimento tecnologico. Una scelta strategica di Made, che punta maggiormente al capitale umano e non all’adozione di tecnologie digitali, già supportata da agevolazioni fiscali.

In quest’ottica, il bando prevede un contributo nella misura massima del 50% dei costi/spese sostenuti fino all’importo di 200.000 euro di una o più attività progettuali. Le domande saranno valutate da una Commissione composta da esperti del settore. “La nostra scelta – ha specificato Marco Taisch, presidente del competence center Made – coerentemente con gli obiettivi previsti dal piano nazionale industria 4.0, è stata quella di progettare il bando al fine di configurare Made come una piattaforma di risorse, know-how e competenze a supporto della trasformazione digitale del settore manifatturiero italiano, e quindi di tutte le aziende che vorranno accedere al bando stesso”.

WHITEPAPER
Edge computing: come risolvere i problemi dei centri periferici in ogni fase del loro ciclo di vita?
IoT

Il bando prevede la possibilità di intraprendere attività progettuali diverse a seconda della maturità tecnologica delle aziende partecipanti. Infatti, a quelle che si stanno avvicinando al mondo della trasformazione digitale, sarà proposto un supporto alla creazione di una strategia industria 4.0. Alle aziende di livello intermedio si offrirà la possibilità di attivare progetti di innovazione e di sviluppo sperimentale (a livello di prodotto, processo e modelli organizzativi), nonché la creazione di demo, prototipi, proof of concept e test-bed fornendo ambienti, know-how e strumenti tecnici, tecnologici e metodologici disponibili anche all’interno di Made.

Per le pmi già mature, infine, il bando favorirà attività di supporto per lo scouting tecnologico, per l’attività di consulenza tecnologica e per la validazione di progetti industria 4.0 già in atto. In dettaglio, il bando si articola su tutti gli ambiti tecnici di Made: progettazione, ingegnerizzazione e sviluppo prodotto; pianificazione, controllo avanzamento e monitoraggio della produzione; tecnologie digitali per la gestione del fine vita del prodotto; controllo e monitoraggio energetico; tracciatura di prodotto e gestione della qualità; sistemi digitali di supporto all’operatore; tecnologia e processo additivo; robotica collaborativa; cybersecurity industriale; strumenti digitali a supporto di politiche di Manutenzione 4.0; strumenti digitali a supporto di politiche di lean4.0; intelligenza artificiale e big data analytics; logistica interna e tracciabilità. La scadenza per presentare le domande è il 20 ottobre 2020.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

M
made

Approfondimenti

I
Impresa 4.0
P
pmi

Articolo 1 di 5