Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

In campo per l’emergenza terremoto in Emilia Romagna

12 Giu 2012

Selex Elsag, una società Finmeccanica, offre il proprio contributo di know how e tecnologie per la gestione dell’emergenza terremoto in Emilia Romagna mettendo a disposizione di Lepida – l’ente che sviluppa e gestisce le infrastrutture e i servizi di Telecomunicazione di interesse pubblico della Regione – stazioni mobili per migliorare la copertura radio delle zone colpite dal sisma e terminali
utente per i soccorritori.

Gli apparati saranno configurati per essere utilizzati da Protezione civile, 118, polizie municipali e provinciali nell’ambito della rete ERretre, il sistema di comunicazione operativo dal 2004 in Emilia Romagna basato su tecnologia Tetra, realizzato da un consorzio guidato da Selex Elsag. I tecnici Selex Elsag saranno a disposizione per l’installazione degli apparati.

Gabriele Falciasecca, presidente di Lepida ha dichiarato: “Siamo grati a Selex Elsag per la generosità e la sensibilità mostrate. I nuovi apparati consentiranno di potenziare ulteriormente il sistema di comunicazione regionale che in questi anni, e in particolare in questa drammatica circostanza, ha funzionato bene, assicurando una pronta gestione delle richieste di intervento. La scelta tecnologica fatta a suo tempo per ERretre dalla Regione Emilia-Romagna si è dunque rivelata assai efficace, non solo in termini di sicurezza e affidabilità, ma anche per la sua flessibilità, che permette, in modo semplice e rapido, di variare e migliorare le funzioni, integrare nuove componenti e gestire dinamicamente i gruppi operanti sul territorio”.

ERretre è l’infrastruttura radiomobile per i servizi di emergenza dell’Emilia Romagna. Basata su tecnologia Tetra, ERretre è costituita da 77 siti radianti e fornisce copertura a tutta la regione con una capacità di traffico maggiore nelle principali aree urbane e minore in quelle rurali. I servizi utilizzati sono sia voce – chiamate di gruppo e individuali – che dati. A oggi, le polizie locali della regione che la utilizzano sono 154, mentre i terminali attivi, circa 5.200, sviluppano un traffico mensile di centomila chiamate di gruppo, novemila chiamate individuali e 6 milioni e trecentomila messaggi.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
finmeccanica
L
lepida
S
selex elsag
T
tetra