Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I DATI

In declino il mercato dei Pc. Ma l’Europa è in controtendenza

Le vendite scendono per il quattordicesimo trimestre consecutivo. Le performance peggiori in Asia, con un -5,7%. L’area Emea cresce dell’1,7%. Al terzetto HP, Lenovo e Dell il 56,9% del mercato. Apple quarta al 6,9%. Sale l’attesa per i nuovi processori Intel

12 Apr 2018

A. S.

Il mercato dei Pc ha ormai imboccato una discesa che non si arresta da 14 trimestri: dall’ultima volta che comparve il segno più nelle vendite su scala globale sono quindi passati tre anni e mezzo. E’ quanto emerge dalle ultime rilevazioni di Gartner, che evidenziano come nel primo quarto del 2018 le performance peggiori si siano registrate in Asia (-3,9%), e nello specifico in Cina, dove le vendite sono scese del -5,7%. Sul territorio degli Stati Uniti le spedizioni sono invece diminuite del -2,9%, mentre va in controtendenza l’area Emea, che comprende Europa, Medio oriente e Africa, dove si è registrato un +1,7%. Aggregando tutti i dati per un’analisi su scala globale, nel primo trimestre 2018 le vendite di personal computer sono scese complessivamente del -1,4% rispetto al periodo corrispondente del 2017.

Quanto alla suddivisione del mercato, i tre produttori in cima alle vendite dono HP, Lenovo e Dell, che detengono insieme il 56,9% del mercato. In quarta posizione Apple, con i 6,9%. Poi Asus (6,3%) e Acer (6,2%).  In tutto nel primo trimestre 2018, secondo le rilevazioni Gartner, sono stati venduti 61,7 milioni di dispositivi. Per il futuro l’attesa si concentra sui processori Intel di nuova generazione, che dovrebbero arrivare sul mercato nel secondo quarto del 2018 e su cui il mercato conta per risollevare le vendite nel comparto.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5