In Italia si apre l'era dell'insurtech: auto e infortuni i settori in pole - CorCom

SCENARI

In Italia si apre l’era dell’insurtech: auto e infortuni i settori in pole

Report Ivass: più ricca l’offerta di assicurazioni che affiancano coperture tradizionali a dispositivi digitali. Si diffonde l’uso di smart contract per attivare le polizze. E nel comparto viaggi la gestione dei sinistri si fa via WhatsApp

30 Mar 2020

Federica Meta

Giornalista

In Italia si apre l’era dell’insurtech. A dimostrarlo l’ultimo report dell’Ivass quasi completamente dedicato all’analisi della trasformazione digitale in atto sul versante dell’offerta ma anche del ruolo chiave che giocano i provider di soluzione tecnologiche. Su questo ultimo aspetto l’Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni rileva come, per modernizzare l’offerta e trasformarla in chiave digitale, sono sempre di più le compagnie che stringono accordi con provider esterni, fornitori di tecnologia e di piattaforme. Tuttavia non mancano casi di chi offre direttamente servizi tecnologici diversi da quelli assicurativi e che scendono in prima linea, investendo per creare loro stesse incubatori di startup dedicati al settore insurance.

Mobilità

Partendo dal comparto mobilità, è sempre più ampia l’offerta di coperture tradizionali affiancate a dispositivi digitali e servizi aggiuntivi risolutori di problemi contingenti che i clienti si trovano a fronteggiare. In alcuni casi sono le norme a stimolare lo sviluppo di offerte assicurative digitali: è il caso della nuova legge in materia di abbandono di minori a bordo che ha visto il proliferare di seggiolini che sfruttano la tecnologia Bluetooth offerti in abbinamento all’rc auto obbligatoria.

Infortuni

Continua nel settore infortuni la diffusione di polizze di breve periodo e di costo contenuto, che si attivano con un click (smart contracts).  “A volte le polizze smart si adattano, ad ombrello, ai nuovi stili di vita arrivando a comprendere, oltre agli infortuni, anche le coperture assicurative per tutti i rischi che ruotano intorno alla sharing economy, alla mobilità sostenibile, alla vita digitale”, spiega Ivass.

Protezione della casa

Anche nelle polizze per la protezione della casa le soluzioni tecnologiche per la prevenzione dei rischi continuano a svilupparsi. Qui i prodotti offerti si configurano come prodotti acquistabili in forma modulare per favorire una maggiore personalizzazione e rispondenza alle necessità specifiche dei clienti.

Protezione dal cyber-rischio

WHITEPAPER
Come migliorare la redditività grazie alla digital transformation nel settore industriale
Digital Transformation
IoT

A causa del diffuso utilizzo dei sistemi informatici, si amplia anche il portafoglio di offerta di protezione e tutela assicurativa sul fronte cyber, soprattutto a favore delle piccole e medie imprese maggiormente esposte, ma anche le offerte dedicate alle famiglie. Anche in questo settore la copertura di tale rischio viene garantita dalle imprese di assicurazioni principalmente nell’ambito di prodotti modulari per la casa e la famiglia.

Viaggi

Novità anche nei viaggi dove cresce l’impatto delle coperture di instant insurance acquistabili online.  “La digitalizzazione del settore travel non riguarda però solo la fase di vendita – si legge nel report – anche nell’ambito delle polizze viaggi, come già avviene da tempo per l’rc auto, è iniziata la sperimentazione per la gestione dei sinistri in modalità interamente digitale con interfacce che comprendono anche il canale WhatsApp”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
ivass

Approfondimenti

A
assicurazioni
I
insurtech