Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

In Lombardia primo contratto con firma digitale

21 Feb 2013

L’Anas ha reso noto di aver stipulato il suo primo contratto d’appalto per atto pubblico notarile informatico in Lombardia, nel rispetto delle modalità introdotte dall’art.11 del D.Lgs. 163/2006, la cosiddetta “legge sulla semplificazione”.

Grazie all’utilizzo di una sofisticata piattaforma tecnologica, infatti, presso uno studio notarile milanese è stato siglato il contratto triennale relativo al Servizio invernale sgombraneve e antigelo sulle strade statali 342 “Briantea” e 712 “Tangenziale est di Varese”‘, tra Como e Varese, dell’importo di quasi 200 mila euro.

Con un’unica apposizione di firma digitale da parte dei due contraenti e del notaio rogante, il sistema ha permesso la firma veloce e contemporanea di un gran numero di file (contratto e relativi allegati), ottenendo così un enorme risparmio di carta ed inchiostro con evidenti benefici per l’ambiente ed un considerevole risparmio di tempo nella stipula.

Uno strumento innovativo quello della firma elettronica, che, con pochi click e grazie all’utilizzo di un’impronta, permette di ottenere praticità, rapidità e sicurezza, oltre alla comodità di poter usufruire del file del contratto comodamente dal computer.

Grazie alla procedura informatica, inoltre, si semplifica notevolmente l’invio dei file stessi e la loro ricerca, oltre che la loro conservazione: l’atto pubblico in questione, infatti, è custodito dal Notaio nel “sistema di conservazione a norma”, realizzato dal Consiglio Nazionale del Notariato, idoneo a preservare nel tempo la validità giuridica dell’atto.