Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'OPERAZIONE

Indra compra Paradigma, focus sulla consulenza per la digital transformation

Con l’acquisizione la società spagnola completa la propria offerta veicolata attraverso Minsait, combinando la capacità di creare business “digital native” e tecnologie all’avanguardia

17 Gen 2018

F. Me.

Indra spinge sulla digital disruption. L’azienda ha acquisito Paradigma, società di consulenza per la trasformazione digitale, che andrà a completare la proposta di Minsait, la business unit di trasformazione digitale di Indra. Minsait e Paradigma presenteranno al mercato un’offerta unica e più completa che copre, end to end, le necessità di trasformazione digitale di aziende e istituzioni, integrando il business e il digitale e fornendo servizi e prodotti.

“Con questa operazione, Indra rafforza la sua posizione di leadership nella trasformazione digitale. Minsait e Paradigma hanno un alto grado di complementarità dei loro team di professionisti e della loro offerta, sommando una base rilevante e complementare di importanti clienti in tutti i settori – commenta Cristina Ruiz, consigliere dg di IT di Indra –  Ciò apre notevoli opportunità di ampliamento delle attuali relazioni commerciali e di servizio, accrescendo al tempo stesso la capacità di team congiunti di entrare in nuovi clienti, aiutandoci ad evolvere la nostra cultura e il nostro modello operativo”.

Paradigma ha un team di oltre 400 professionisti altamente qualificati e di esperti e un ampio portafoglio di clienti leader nei loro settori. Tra le aree di specializzazione della società, a cominciare con la Digital Strategy ovvero trasformazione del business attraverso la ridefinizione delle strategie con la tecnologia come elemento chiave. Il Velocity Development è invece orientato a facilitare lo sviluppo delle soluzioni digitali per le società pre-internet in “modalità internet”, con tempi di consegna molto più aggressivi e utilizzando strumenti e modelli di sviluppo “agile” che consentono di competere con i “nativi digitali”. La Customer Experience viene integrata dalle prime fasi dei progetti in modo che il prodotto sia una parte costituente del risultato fin dal primo momento.

AI & Big Data. In risposta alla necessità di gestire elevati volumi di informazioni e di estrarre il valore dei dati in modo efficiente, Paradigmna focalizza l’attenzione anche su AI e Bog Data. Infine il Cloud per l’ottimizzazione delle attività relative alla gestione delle infrastrutture e delle tecnologie di base, consentendo alle aziende di essere più “agile” nello sviluppo e nell’implementazione delle applicazioni.

L’incorporazione di Paradigma Digital in Indra rafforza le capacità di Minsait nel cosiddetto “ambito nativo digitale”, caratterizzato dall’uso prevalente delle metodologie di lavoro “agile”, dagli sviluppi personalizzati su open software e dall’adozione di architetture avanzate in cloud.

La nuova offerta congiunta copre servizi di consulenza di business, progettazione di soluzioni all’avanguardia nelle quali la customer experience, l’automazione delle operazioni, i big data, l’intelligenza artificiale e la cybersecurity svolgono un ruolo centrale.  Il catalogo Minsait completa anche i servizi con i propri prodotti digitali per ridurre i tempi di trasformazione.

Questa nuova offerta consentirà alle aziende e alle istituzioni di migrare in tempi record i propri sistemi informatici e tecnologie in “architetture native”, al fine di competere a parità di condizioni con i giganti digitali.

“Paradigma Digital opererà come una nuova business unit con identità propria e manterrà il suo modello operativo e la sua cultura, basata sul dinamismo del management senza strutture formali e sulla scommessa sul talento, la responsabilità e la fiducia nei suoi professionisti – dice Ignacio Cabrera, co-fondatore di Paradigma –  Paradigma sarà rinforzata con l’offerta a 360°, la scala, la presenza geografica e le capacità operative e di business di Indra”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Indra
P
paradigma

Articolo 1 di 5