Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Indra rafforza il team, Davide Celli nuovo responsabile Financial services

Ingegnere gestionale al Politecnico di Milano, Celli ha esperienza in ambito business consulting nel settore dell’Information Technology. Il manager arriva con l’obiettivo di ampliare la gamma di soluzioni e servizi in campo bancario e assicurativo. La società lavora alla creazione di un modello di banca full digital

17 Lug 2018

Giorgia Pacino

Una banca digitale al 100%. È l’obiettivo a cui lavora Indra, società di tecnologia e consulenza attiva in Europa e America Latina. Per sviluppare la gamma di soluzioni e servizi offerti nel settore bancario e assicurativo, la compagnia ha rafforzato il team manageriale e proposto un modello di piattaforma full digital.

Davide Celli è stato nominato responsabile del mercato Financial services. Ingegnere gestionale al Politecnico di Milano, ha un’esperienza ventennale in ambito business consulting, all’interno del settore dell’Information Technology. Ha guidato progetti per multinazionali, come Accenture ed everis, e maturato un’esperienza specifica negli ambiti customer relationship management, multicanalità e capital market, implementando nuovi servizi presso i principali gruppi bancari e assicurativi italiani.

“Nei prossimi anni i big data, l’intelligenza artificiale e la blockchain vedranno una crescita esponenziale in tutti i settori e in particolare in quello bancario e assicurativo. Grazie anche alle capacità e alle esperienze internazionali maturate in questi ambiti innovativi, Indra vuole confermare la propria posizione come partner di riferimento per i propri clienti”, spiega Celli. “La nostra priorità è accompagnare i clienti nei processi di trasformazione digitale, consentendo loro di abbattere drasticamente il time to market su servizi innovativi e distintivi, allo scopo di difendere il vantaggio competitivo sia verso i player tradizionali sia verso i nuovi player digitali globali”.

Per accelerare la trasformazione digitale del settore bancario, Indra ha sviluppato un modello di gestione operativa full digital. L’offerta della società è potenzialmente in grado di consentire lo start-up di una banca nativa digitale in tempi record. Fornisce alle banche un modello operativo digitale al 100% che copre, attraverso la sua piattaforma bancaria, tutte le operazioni e le transazioni.

Il modello di banca digitale si basa su quattro concetti chiave: la massima personalizzazione dell’offerta per il cliente finale, la semplicità d’uso, l’agilità nell’incorporazione di nuovi servizi e la scalabilità. Consente all’istituto finanziario di interagire in modo rapido con i clienti, attraverso canali esclusivamente digitali.

La piattaforma di Digital Banking di Indra funziona come una suite di prodotti proprietari combinati con soluzioni di terze parti, che includono la piattaforma di customer experience omnicanale, la piattaforma big data & analytics con funzionalità IoT, la soluzione di compliance e soluzioni che facilitano anche il cross-selling di polizze assicurative (Bancassurance).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Davide Celli
I
Indra

Articolo 1 di 5