Innovazione a impatto sociale, un premio in memoria di Antonella Pizzaleo - CorCom

L’INIZIATIVA

Innovazione a impatto sociale, un premio in memoria di Antonella Pizzaleo

Promosso dagli Stati Generali dell’Innovazione, il riconoscimento si rivolge a scuole e giovani che abbiano ideato iniziative per generare un cambiamento positivo nella società attraverso il digitale e le tecnologie. Tempo per le candidature fino al 3 dicembre

08 Nov 2021

A. S.

In occasione dei propri primi dieci anni di attività gli Stati Generali dell’Innovazione hanno deciso di indire un premio in memoria di Antonella Giulia Pizzaleo, cofondatrice di Sgi, scomparsa nel 2019 all’età di 44 anni. Il riconoscimento ideato dall’associazione di promozione sociale avrà cadenza annuale ed è dedicato a studenti e giovani innovatori, per premiare chi tra loro avrà presentato iniziative e progetti che abbiano dimostrato di generare un cambiamento positivo della società attraverso processi di innovazione digitale e/o tecnologica”.

Le candidature per partecipare al “Premio Antonella Giulia Pizzaleo 2021” per l’Innovazione Digitale ad Impatto Sociale dovranno essere presentate entro venerdì 3 dicembre, mentre la premiazione è in programma all’interno di una cerimonia-evento che si svolgerà per questa prima edizione l’11 dicembre a Roma. Tutti i finalisti selezionati dalla commissione interna verranno nominati “Ambasciatori dell’Innovazione” e beneficeranno di un anno di iscrizione gratuita all’associazione.

Esperta di innovazione e responsabile dell’Agenda Digitale e della Internet Governance per la Regione Lazio, Antonella Pizzaleo era docente presso Università e Centri di ricerca, e ha lavorato a lungo sui temi dell’e-government e dell’innovazione per Pubbliche Amministrazioni centrali e locali. E’ stata consigliere scientifico per il Ministro della Pubblica Amministrazione e dell’Innovazione e si è a lungo occupata di Internet Governance presso l’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr di Pisa, partecipando a numerosi incontri internazionali su questo tema e all’organizzazione degli Internet Governance Forum Italia.

“L’Innovazione Sociale ha sempre rappresentato il faro illuminante di Antonella Pizzaleo – afferma Fulvio Ananasso, presidente di Sgi – insieme al senso delle istituzioni e di pudore nell’esprimere le sue idee, quasi volesse scusarsi per le cose belle che diceva. Per questo abbiamo deciso di dedicare a lei e al suo lavoro questo Premio”.

Il premio 2021 sarà assegnato a due categorie: da una parte le scuole, con la psosibilità di candidarsi per gli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore che abbiano realizzato un progetto o un’iniziativa in ambito Steam (Science, Technology, Engineering, Arts&Mathematics), dimostrando come l’educazione interdisciplinare in ambito scientifico-digitale possa contribuire alla risoluzione di sfide sociali e/o al supporto degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda Onu 2030. Dall’altra i singoli giovani innovatori o gruppi di giovani dai 18 ai 35 anni che abbiano realizzato progetti o iniziative in ambito imprenditoriale o di volontariato con l’obiettivo di generare un cambiamento trasformativo della società attraverso l’applicazione innovativa delle tecnologie digitali. Nel caso di gruppi, si farà riferimento all’età media di tutti i componenti.

I vincitori del premio nella categoria riceveranno gadget SgiI per tutta la classe e l’opportunità di partecipare ad un Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (Pcto) per la simulazione di azienda sociale basato sulla valorizzazione del progetto presentato dall’Istituto. Quanto alla categoria giovani, in palio c’è un premio in denaro di 5mila euro per il singolo o il gruppo che avrà realizzato il progetto migliore.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5