IL PROGETTO

Innovazione e cultura, via al centro italiano nella Silicon Valley

Fondazione Brodolini e Entopan Innovation ricevono formalmente l’incarico per l’avvio e la gestione delle attività e dei servizi nella sede di San Francisco a seguito dell’aggiudicazione della gara europea, indetta dall’Agenzia Ice per conto del Maeci. L’iniziativa nasce su impulso della Presidenza della Repubblica e del Ministero degli Esteri con l’obiettivo di costruire una interfaccia con l’ecosistema d’Oltreoceano

21 Ott 2022

Lorenzo Forlani

silicon-valley-160406164510

La Fondazione Brodolini ed Entopan Innovation hanno formalmente ricevuto l’incarico per l’avvio e la gestione delle attività e dei servizi del Centro di Cultura e Innovazione Italiano a San Francisco, in California (Usa), dopo il perfezionamento degli accordi avvenuti in seguito all’aggiudicazione della Gara europea, indetta dall’Agenzia Ice per conto del Maeci. L’iniziativa è nata su impulso della Presidenza della Repubblica Italiana e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con l’obiettivo di costruire una interfaccia tra il mondo dell’innovazione italiano e l’ecosistema innovativo della Silicon Valley.

Fare del Centro un acceleratore di sviluppo

Il Centro di Cultura e Innovazione Italiano intende essere una piattaforma di elezione per i flussi di innovazione in entrata e in uscita tra tutto l’ecosistema innovativo italiano e l’ampio e variegato ecosistema innovativo che ruota attorno a San Francisco. Un progetto ambizioso e strategico, che si inserisce nell’ambito delle iniziative per la promozione del Made in Italy e l’attrazione di investimenti, con l’obiettivo di fare del Centro un acceleratore per lo sviluppo di realtà nazionali sia pubbliche che private: fondi di investimento, startup e corporate, centri di ricerca e università, enti locali (regioni, città metropolitane, agenzie), nell’ottica di sostenerne la crescita e l’internazionalizzazione per il miglioramento della competitività del sistema Paese, e per rafforzare la sinergia tra l’ecosistema innovativo italiano e la Silicon Valley.

WHITEPAPER
Banking&Insurance: inizia l’era dei servizi istantanei e customizzati. Rimani al passo
Amministrazione/Finanza/Controllo
Digital Transformation

Affidatari del progetto per i prossimi quattro anni, la Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan Innovation avvieranno ufficialmente le attività di progetto il 20 ottobre, all’interno degli spazi del centro Innovit, al 710 di Sansome Street a San Francisco. Il Centro promuoverà iniziative, eventi, percorsi di accelerazione e accoglienza per startup e Pmi, nonché programmi di open innovation per aziende ed enti pubblici, attraverso la costante interazione con l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle aziende italiane (Ice) e con la collaborazione del Consolato d’Italia a San Francisco, dell’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco e della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Dialogo costante con realtà propense al rischio d’impresa

Il Centro di Cultura e Innovazione di San Francisco nasce al servizio degli attori dell’innovazione italiani, garantendo una presenza stabile in una delle aree industriali ad alta tecnologia più importanti al mondo. Questa iniziativa consentirà di aprire un dialogo con i protagonisti dell’ecosistema di San Francisco che ha nel suo Dna un’alta propensione al rischio di impresa, una forte attitudine allo sviluppo di nuove competenze la capacità di attrarre il miglior capitale umano e dove troviamo alcune delle università più prestigiose del mondo. Un ambiente fortemente ricettivo dove le aziende italiane potranno portare le loro idee e progetti, stimolando un flusso di innovazione stabile tra Italia e Stati Uniti, e attingere a un prezioso bacino di competenze e a un sistema di investimento sensibile ai contesti innovativi.

Il background di Fondazione Brodolini e Entopan Innovation

La gestione del Centro di Cultura e Innovazione di San Francisco e l’erogazione dei servizi, a cura del sodalizio tra Fondazione Giacomo Brodolini e da Entopan Innovation, garantirà al progetto know-how, autorevolezza, qualità e standing internazionale. La Fondazione Giacomo Brodolini, infatti, da oltre 50 anni è impegnata in attività ad alto impatto sociale e vanta una consolidata esperienza nella progettazione e nella gestione di alcuni dei principali centri di innovazione in Italia (tra i più noti: Open Incet a Torino, FabriQ Milano, Milano Luiss Hub, Laboratori Aperti dell’Emilia-Romagna). Entopan Innovation è il cuore operativo dell’Harmonic Innovation Group, impegnato nella creazione di una rete globale di “luoghi del futuro”, in una logica di vero e proprio “ecosistema generativo” in cui i grandi player industriali, i principali centri di ricerca, gli investitori più rilevanti, le start up più promettenti, gli stakeholder istituzionali e sociali e le agenzie governative possano condividere uno spazio armonico di dialogo, progettazione, ricerca e sviluppo per far emergere le soluzioni (tecnologiche, ambientali, sociali, culturali, strategiche e politiche) utili alla salvaguardia del pianeta e alla costruzione di un mondo migliore.

Inoltre, la Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan Innovation, si avvarranno per la gestione del Centro e delle sue attività  delle  partnership già avviate con soggetti protagonisti dell’innovazione a livello nazionale e internazionale, tra cui Web Genesys, uno dei principali system integrator italiani, e Plug&Play, una delle  più importanti piattaforme di Open Innovation, mettendo a disposizione del sistema Italia la possibilità di conoscere e interagire con uno degli ecosistemi di innovazione più importanti del mondo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4