LA NOMINA

Innovazione nel Sud Italia: Profumo presidente del comitato strategico di Entopan

L’ex ministro alla guida del board che opererà a supporto del progetto di Harmonic Innovation Group, iniziativa industriale che punta a rendere il Mezzogiorno un vero e proprio hub del Mediterraneo. Nel 2024 a Tiriolo, in Calabria, l’apertura della prima “cittadella” grazie al finanziamento di oltre 35 milioni di euro da parte di Azimut. Poi sarà la volta di Catania, in partnership con Eht

Pubblicato il 27 Dic 2023

Domenico Aliperto

Profumo

Francesco Profumo è il nuovo presidente del comitato di indirizzo strategico e scientifico di Entopan Smart Networks & Strategies, le cui nomine saranno completate nelle prossime settimane.

La mission di Profumo all’interno del comitato strategico

Si tratta di un gruppo di lavoro che opererà a supporto del progetto di Harmonic Innovation Group, iniziativa industriale di respiro internazionale promossa da Entopan, che, si legge in una nota, “punta a rendere la Calabria e l’intero Mezzogiorno un vero e proprio Hub Mediterraneo di sviluppo innovativo a sostegno della crescita economica, sostenibile e armonica del Paese e dell’Europa, in una prospettiva di collegamento stabile con i principali ecosistemi globali dell’innovazione”.

LIVE STREAMING 20 marzo
Industry4.0 360SummIT: l'innovazione come leva contro l'incertezza. Ti aspettiamo online!

Il professor Profumo, già ministro dell’Istruzione nel governo Monti, arricchisce il management di Harmonic Innovation Group che vede già coinvolte personalità di rilievo del mondo dell’impresa e dell’università come Luca Meldolesi, Riccardo Monti, Vittorio Coda, Alessandro Lerro, Carmine Bruno, Antonio Viscomi, Emanuele Spampinato e Diego Teloni.

“Francesco Profumo, con la sua esperienza nei settori dell’innovazione, della ricerca, delle relazioni istituzionali e della finanza e una riconosciuta leadership geo-strategica ed etica, apporterà un contributo decisivo alla vision ed agli obiettivi di Harmonic Innovation Group che si propone di costruire un asset al servizio della politica industriale del Sistema Paese Italia, creando una piattaforma globale per l’innovazione capace di diventare cerniera fattiva tra il dinamismo, le energie e i bisogni di sviluppo sostenibile dell’Africa giovane, la storia e le ambizioni dell’Oriente antico e la capacity e gli orientamenti strategici dell’Europa e dell’Occidente Atlantico”, spiega la nota.

“Sono onorato e ringrazio chi ha pensato a questa mia nomina. Sono anche molto interessato alle opportunità che questo ruolo mi offrirà per dare un contributo allo sviluppo di una parte molto rilevante del nostro Paese”, ha dichiarato Francesco Profumo. “È sempre più chiaro quanto lo sviluppo della Calabria e dell’intero Sud, potendo diventare Hub di grandissimo rilievo per tutto ciò che riguarda l’energia e non solo, sia essenziale per il nostro Paese ma anche per l’intero Mediterraneo e, pertanto, per l’Europa e il mondo intero. Per questo il ruolo in cui sono chiamato a dare un contributo mi fa sentire coinvolto in un nuovo progetto dalla missione alta e precisa, che guarda all’innovazione per diminuire le diseguaglianze, creare maggiore omogeneità e supportare i territori con maggiori fragilità affinché le superino”.

Le finalità di Harmonic Innovation Group

Harmonic Innovation Group ha l’obiettivo di svolgere il ruolo di ecosystem integrator attraverso la creazione di una rete diffusa di “luoghi del futuro” sostenuti, in una logica di “ecosistema generativo”, da investitori istituzionali pazienti interessati a produrre impatti ed effetti intergenerazionali nell’epoca delle grandi sfide di transizione.

All’interno dell’ecosistema di Harmonic Innovation Group, i grandi player industriali globali, i principali centri di ricerca e di competenza, i fondi di investimento, le startup, gli stakeholder istituzionali e sociali e le agenzie governative, potranno utilizzare la sua piattaforma di innovazione as a service, condividendo uno spazio armonico di dialogo, progettazione, ricerca e sviluppo con l’obiettivo far emergere ed accompagnare le soluzioni (tecnologiche, ambientali, sociali, culturali, strategiche e politiche) utili alla salvaguardia del pianeta e alla costruzione di un mondo migliore.

Le prossime tappe del progetto

In questa prospettiva, nel corso del 2024 è prevista l’apertura in Calabria, a Tiriolo, del primo degli Harmonic Innovation Hub: uno spazio di 40mila mq complessivi sviluppato grazie al finanziamento di oltre 35 milioni di euro da parte di Azimut Libera Impresa Sgr. Subito dopo sarà inaugurato il secondo spazio a Catania promosso in partnership con Eht.

Nel frattempo Harmonic Innovation Group ha già avviato la fase di bootstrap delle proprie attività che la vedono impegnata, in partnership con altri player, nella gestione di Innovit (l’iniziativa promossa dal Governo italiano in Silicon Valley) e di Tech4You (l’ecosistema per l’innovazione di Calabria e Sicilia promossa dal Miur), nell’attuazione del Progetto Polis di Poste Italiane e di Human Tech di Cgm.

A questi si aggiungono la collaborazione con il Transatlantic Investment Committee per rafforzare la sinergia tra Italia e Stati Uniti nel campo dei co-investimenti in tecnologie strategiche nelle aree del digitale, dell’aerospazio, del cleantech, dell’energia e delle scienze della vita, e diversi programmi di incubazione, accelerazione e open innovation che le hanno consentito, solo negli ultimi anni, di interagire con più di mille start-up e imprese innovative nazionali e internazionali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3