Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Insiel Mercato, via libera della Giunta alla cessione

25 Mag 2009

La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha dato il via il 21
maggio alla fase conclusiva della procedura di vendita di Insiel
Mercato, che prevede la presentazione delle offerte vincolanti e
infine la loro valutazione e l´aggiudicazione. Con la delibera
approvata sono state in particolare assunte tre decisioni: sono
state ammesse alla fase finale sette tra le aziende che avevano in
precedenza avanzato una manifestazione di interesse; è stato
stabilito il prezzo minimo di cessione delle azioni di Insiel
Mercato (6,9 milioni di euro, sulla base della valutazione fornita
dal perito nominato dal Tribunale di Trieste); infine, è stato
fissato al 1 luglio il termine per la presentazione delle
offerte.

Sono stati inoltre confermati i vincoli a carico dell´acquirente:
per tre anni dalla data del trasferimento dei titoli dovrà essere
mantenuto il livello di occupazione e l´attuale contratto di
lavoro compresi gli accordi aziendali, così come la sede legale e
le altre sedi produttive in Friuli Venezia Giulia; infine, dovranno
essere realizzate le attività e gli investimenti previsti nel
business plan oggetto dell´aggiudicazione. Nel valutare le
offerte, si terrà conto non solo del prezzo ma anche del business
plan, con l´obiettivo di scegliere tra le imprese ammesse alla
fase conclusiva – tutte di primaria importanza, è stato
sottolineato – il miglior acquirente possibile. I vincoli per il
compratore – è stato ancora rilevato, con esplicito riferimento
alle manifestazioni sindacali di oggi – confermano tutte le
condizioni che a suo tempo erano state concordate con le
organizzazioni dei lavoratori. Il percorso scelto per la cessione
garantisce perciò tutti gli addetti di Insiel Mercato, tra
l´altro in un momento difficile per l´economia regionale che vede
molte aziende in difficoltà con l´aumento del ricorso alla cassa
integrazione e alla mobilità.

La Giunta ha approvato il progetto di bilancio 2008 di Insiel
proposto dal consiglio di amministrazione, che sarà quindi
presentato nell´assemblea della società. Il bilancio 2008, che si
riferisce al periodo precedente lo scorporo, presenta un
significativo utile di 1,1 milioni di euro, nonostante un calo
dell´11,5 per cento dei ricavi dovuto ai vincoli imposti dalla
legge Bersani. "I significativi risultati economici conseguiti
da Insiel – ha detto il presidente della Regione Renzo Tondo – a
dispetto dei limiti alla sua operatività, così come il notevole
interesse manifestato per l´acquisizione di Insiel Mercato,
dimostrano la validità del percorso individuato
dall´Amministrazione per valorizzare l´azienda informatica
regionale".