SOCIAL NETWORK

Instagram affila le armi contro l’hate speech

Via alla nuova funzionalità che avvisa gli utenti quando stanno pubblicando contenuti offensivi. “Alert” anche per le fake news

17 Dic 2019

Instagram ora avvisa gli utenti se stanno per pubblicare post con contenuti d’odio o con notizie false. L’app di proprietà di Facebook ha annunciato l’arrivo di una nuova funzionalità che utilizza strumenti di rilevamento basati sull’Intelligenza artificiale: sono in grado di riconoscere frasi o parole che possono essere potenzialmente false o offensive per altri utenti.

Verrà quindi mostrata un notifica in cui si avviserà l’utente e verrà incoraggiato ad apportare delle modifiche. La nuova funzione di fatto non vieta la pubblicazione ma induce a riflettere gli utenti su quello che si sta pubblicando.

WEBINAR
Digital360: partecipa al live streaming sui risultati della relazione finanziaria semestrale 2020
Amministrazione/Finanza/Controllo
CIO

“Vogliamo che gli utenti si fidino di quello che vedono su Instagram – dice la società – la disinformazione basata su foto e video è sempre più una sfida nel nostro settore e qualcosa su cui i nostri team stanno lavorando”.

La funzione era stata già testata su alcuni utenti negli Stati Uniti, ora è stata rilasciata a livello globale. nel caso delle fake news, sarà anche possibile vedere la verifica dei fatti su un determinato post che si sta scrivendo e l’app chiederà se l’utente vuole davvero condividere il messaggio comunque.

@RIPRODUZIONE RISERVATA