Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

CES LAS VEGAS

Intel rilancia sui chip, ecco la nuova generazione che apre alla realtà virtuale

In vetrina alla kermesse di Las Vegas il primo chipset “ibrido” in collaborazione con Amd. Consentirà la creazione di computer portatili leggeri, con uno spessore sotto i 17 millimetri, in grado di sostenere carichi di lavoro pesanti

08 Gen 2018

Intel avanti tutta. Al Ces, la fiera dell’elettronica di consumo in corso a Las Vegas, svela il suo primo chipset “ibrido”, frutto della collaborazione con Amd, altro colosso del settore, e destinato a applicazioni di realtà virtuale (VR) premium. Il processore Core di ottava generazione presentato da Intel in cinque modelli – 4 Core i7 e un i5 – è equipaggiato con il processore grafico Radeon RX Vega M di Amd. L’accoppiata, spiega la compagnia, consentirà di creare computer portatili leggeri, con uno spessore sotto i 17 millimetri, in grado di sostenere carichi di lavoro pesanti come quelli generati da videogiochi, realtà virtuale o rendering.

La novità arriva in un momento impegnativo per Intel, contro cui sono in ballo già tre class action dopo che la settimana scorsa è emersa la notizia delle falle di sicurezza che colpiscono i processori. Le prime azioni collettive arrivano da California, Oregon e Indiana e si riferisco a “Metdown” e “Spectre”, le due vulnerabilità che i ricercatori hanno scovato nei microprocessori. La prima coinvolge i microprocessori di Intel costruiti a partire dal 1995, mentre la seconda oltre a Intel colpisce anche i prodotti di Amd e Arm.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
AMD
I
intel

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link