Cedat85 si aggiudica gara Ue per trascrizione sedute Parlamento

I SERVIZI

Intelligenza artificiale al Parlamento Ue: l’italiana Cedat85 si aggiudica gara da 3 milioni

Capofila di un consorzio internazionale, l’azienda si occuperà della trascrizione e la traduzione in tempo reale delle sedute plenarie. Il managing director Giannotti: “Abbiamo dato il massimo per integrare le nostre soluzioni tecnologiche e renderle efficaci e all’altezza di una sfida così complessa”

27 Set 2021

Mi Fio

È l’italiana Cedat85 ad essersi aggiudicata la gara da 3 milioni di euro per i servizi di trascrizione e traduzione in tempo reale delle sessioni plenarie del Parlamento europeo. L’azienda – capofila del consorzio internazionale, formato da Bertin IT, società francese di tecnologia vocale, e dalla belga Sdl, specializzata in lingue e intelligenza artificiale – ha portato a casa il risultato in qualità di responsabile della piattaforma e del supporto tecnico, oltre che del coordinamento dell’intero progetto.

Dopo una fase di test in cui il consorzio ha conquistato la prima posizione nella short list dei tre raggruppamenti d’impresa finalisti (l’italiana Translated e il colosso Microsoft), la gara è stata definitivamente aggiudicata. È l’uso dell’intelligenza artificiale ad aver avuto la meglio, ma non solo. La gara è stata assegnata in base a due parametri fondamentali: la percentuale di parole trascritte erroneamente e il tempo di latenza, ovvero quanti secondi dopo la sua pronuncia avviene la trascrizione della parola. Il consorzio guidato da Cedat 85  – leader di mercato nella produzione di soluzioni di riconoscimento e trasformazione della voce in testo con un fatturato di Gruppo pari a 10 milioni di euro – ha fatto registrare per l’errore di trascrizione una performance migliore del 23% rispetto al secondo classificato (Microsoft) e del 150% in confronto al terzo (Translated). Per il tempo di latenza il vincitore è risultato più veloce degli altri due concorrenti rispettivamente del 50 (Translated) e del 113% (Microsoft).

“Inutile sottolineare quanto siamo orgogliosi di questo risultato, che premia tutti i nostri sforzi e il nostro lavoro, oltre a rappresentare per noi una conferma tra le eccellenze del Made in Italy”, commenta Enrico Giannotti, managing director di Cedat85. “Nell’ultimo anno, e quindi nell’ultima fase della selezione, abbiamo dato il massimo per integrare le nostre soluzioni tecnologiche e renderle efficaci e all’altezza di una gara così complessa. Lavorando fianco a fianco con gli altri partner del consorzio abbiamo ottenuto la vittoria e la possibilità di realizzare ora un progetto così complesso grazie ad un bellissimo lavoro di squadra”.

I dibattiti saranno automaticamente trascritti e tradotti in tempo reale nelle 24 lingue ufficiali dell’UE; i parlamentari (anche quelli con deficit uditivi, che altrimenti non avrebbero accesso diretto) possono così leggerli in forma di testo sullo schermo e seguirli in tempo reale.

Nata con il primo brevetto depositato da Cedat85 nel 2008, +Voce Automatic Speech Recognition è la tecnologia abilitante che consente la trascrizione in tempo reale. Viene utilizzata anche per verbalizzare automaticamente le assemblee e i consigli di oltre 200 comuni italiani, numerosi consigli regionali, nonché alla Camera dei Deputati, nei principali gruppi bancari e finanziari e aziende pubbliche e private.

“Le grandi competenze professionali maturate all’interno del nostro Gruppo – sottolinea Gianfranco Mazzoccoli (nella foto), Ceo e Founder di Cedat85 – ci hanno consentito di raggiungere questo eccellente risultato. È la tensione verso l’eccellenza, che ci accompagna da più di 7 lustri, ad essere il faro di tutti i nostri obiettivi: grandi e piccoli. L’essere anche riusciti ad ingegnerizzare tecnologie così complesse in un mini dispositivo di 10×10 cm come Cabolo (l’unico dispositivo all in one presente sul mercato ad essere in grado di trascrivere e tradurre senza alcun collegamento a internet) è la conferma del nostro livello di competenza tecnologica attuale: mixare intelligenza artificiale, trascrizione e traduzione automatica”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5