Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Internet e 5G, la Cina mette il turbo all’industria 4.0

Automazione industriale e nuove tecnologie digitali applicate al manifatturiero al centro della conferenza mondiale di Internet in corso a Wuzhen. Il viceministro all’Ict Chen: “Con la digital transformation riduciamo i costi e miglioriamo l’efficienza”

22 Ott 2019

A. S.

La Cina mette l’internet industriale tra le proprie priorità strategiche, spingendo per rendere sempre più integrati i processi di produzione manifatturiera e il digitale. Così alla conferenza mondiale di Internet in corso in questi giorni a Wuzhen, a Sud di Jiangsu, nella Cina orientale, l’Internet industriale è una delle parole chiave della manifestazione, con il Governo che spinge per incentivare la digitalizzazione del comparto manifatturiero e in questo modo rendere più competitive le imprese nazionali sullo scacchiere interno e internazionale.

Riduzione dei costi e migioramento dell’efficienza

A sottolineare l’importanza di questa vision è il viceministro per l’industria e le tecnologie per l’informazione, Chen Zhaoxiong, che spiega come nel Paese siano già state realizzate più di 50 piattaforme per l’internet industriale, e quasi duemila app che trovano applicazione in questo comparto. “L’Internet industriale – spiega – è penetrato in molti settori come la siderurgia, le infrastrutture, l’aerospaziale e la produzione di elettrodomestici, promuovendo in maniera efficace la trasformazione digitale dell’industria manifatturiera. Questo contribuisce a ridurre i costi e a migliorare l’efficienza, aiutando alcune imprese ad aumentare la propria produttività del 20%”.

Collaborazione imprese-università

Tra le aree dove lo sviluppo di questo genere di soluzioni è più impetuoso c’è proprio la provincia dello Zhejiang, dove si trova Wuzhen, come conferma il governatore Yuan Jiajun: “Poiché l’innovazione tecnologica rappresenta la chiave per la digitalizzazione del settore – afferma – metteremo in comune il sapere delle università e degli istituti di ricerca, compreso lo Zhejiang Lab, per sviluppare nuove fondamentali tecnologie in questo campo”.

Le imprese chiedono sostegno al Governo

“La Cina è ormai all’avanguardia a livello mondiale in termini di piattaforme e nelle applicazioni digitali orientate ai consumi e credo che l’Internet industriale rappresenterà un nuovo motore di sviluppo per l’economia digitale del Paese – afferma Sun Pishu, Ceo di Inspur Group, società che produce soluzioni industriali in cloud – Spero che saranno garantiti maggiori investimenti e un ulteriore sostegno politico per promuovere la crescita di operatori solidi nel campo delle piattaforme Internet industriali”.

Il caso dell’industria aeronautica

Uno dei passaggi fondamentali per lo sviluppo ulteriore del settore sarà inoltre l’avvento del 5G: tra i settori in cui il nuovo standard potrà dispiegare le proprie potenzialità in maniera più evidente c’è quello dell’aeronautica: “L’aviazione è considerata il fiore all’occhiello della moderna industria manifatturiera in quanto coinvolge un sistema produttivo davvero complicato – afferma Wei Yingbiao, presidente di Comac Shanghai Aircraft Manufacturing – L’applicazione del 5G e dell’Internet industriale contribuirà a migliorare la qualità e la competitività del settore aeronautico cinese per la produzione di aerei di grandi dimensioni”.

Collaborazione internazionale sulla cybersecurity

Tra le preoccupazioni più grandi che accompagnano la digitalizzazione dell’industria c’è quella per la sicurezza informatica: “Il Paese deve migliorare il proprio sistema di cybersicurezza per l’Internet industriale, tutelando la sicurezza dell’hardware, del software e dei dati – sottolinea Zhuang Rongwen, direttore della Cyberspace Administration of China – La catena di approvvigionamento globale e la filiera industriale sono sempre più strettamente collegate tra loro e per questo lo sviluppo dell’Internet industriale richiede una collaborazione a livello internazionale. La Cina – conclude – promuoverà la cooperazione globale nei processi decisionali aziendali, formulando una serie di standard tecnici e formando il personale all’uso dell’Internet industriale, in modo da costruire un sistema internazionale sicuro, affidabile e trasparente per il settore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5