SCENARI

Internet mobile, la Gsma: “Allarmante l’aumento del gender gap”

Secondo i dati emersi dal report 2022 sul divario di genere nell’uso della rete, nei Paesi a basso e medio reddito si sta perdendo lo slancio degli ultimi anni: le donne hanno il 16% di probabilità in meno rispetto agli uomini di accedere alla connettività

15 Giu 2022

Veronica Balocco

Schermata 2022-06-15 alle 13.26.21

L’espansione dell’accesso a Internet mobile nei Paesi a basso e medio reddito (Lmic) continua a ritmo sostenuto, ma rischia di lasciare le donne più indietro. Lo afferma il Gsma Mobile gender gap report 2022 (SCARICA QUI IL REPORT COMPLETO), secondo cui, dopo anni di progressi verso la parità di inclusione digitale delle donne nei Lmic, solo 59 milioni di donne in più hanno iniziato a utilizzare Internet mobile nel 2021 rispetto ai 110 milioni nel 2020. Questo recente rallentamento del tasso di crescita al quale le donne stanno adottando l’Internet mobile nei Lmic è in contrasto con i continui tassi di crescita elevati per gli uomini. Rappresenta la prima volta che i dati Gsma registrano un andamento così negativo.

In tutti i Lmic, il rapporto mostra che il divario di genere nell’uso dell’Internet mobile si è ridotto ogni anno dal 2017 al 2020, dal 25% al 15%. Tuttavia, i dati Gsma del 2021 suggeriscono che questo slancio è andato perso. Le donne hanno ora il 16% di probabilità in meno rispetto agli uomini di utilizzare Internet mobile, il che equivale a 264 milioni di donne in meno rispetto agli uomini che utilizzano Internet mobile. Nell’Asia meridionale, tradizionalmente la regione con il divario di genere mobile più ampio, questo rimbalzo è stato ancora più netto. Il divario di genere di Internet mobile si è ridotto in modo significativo, dal 67% nel 2017 al 36% nel 2020, ma ora è aumentato al 41%.

“Necessario fare di più”

“Per decenni, Internet mobile ha trasformato la vita delle donne in tutto il mondo, specialmente nei paesi a basso e medio reddito – afferma il direttore generale del Gsma, Mats Granryd -. Ma le preoccupanti statistiche nel nostro Mobile gender gap report 2022 mostrano che è necessario fare molto di più per evitare che le donne rimangano indietro nell’economia digitale. Istituzioni, aziende e governi di tutto il mondo devono concentrarsi sull’importanza dell’inclusione e cercare attivamente di combattere tali disuguaglianze. Il Gsma si impegna a lavorare con gli operatori mobili e le parti interessate governative per affrontare questa tendenza negativa e garantire che le donne non perdano il potere di trasformazione della tecnologia mobile, ovunque vivano nel mondo”.

INFOGRAFICA
Migliorare i tempi di ATTESA in SANITÀ, oggi si può! I DATA ANALYTICS come soluzione
Big Data
Dematerializzazione

Questi risultati sono particolarmente significativi, dal momento che i dispositivi mobili rimangono il modo principale con cui le donne accedono a Internet nei Lmic e i vantaggi della connettività Internet possono cambiare la vita. In particolare, la pandemia di Covid-19 ha dimostrato l’importanza dei dispositivi mobili come strumento prezioso per aiutare le donne ad accedere alle informazioni sanitarie, rimanere in contatto con le loro famiglie durante il blocco, continuare a generare opportunità di reddito e accedere al sostegno del governo.

Fondamentale operare in modo concertato e collaborativo

Il Gsma ha introdotto la Connected women commitment initiative nel 2016 per catalizzare l’azione per colmare il divario di genere mobile. In questo periodo, oltre 40 operatori mobili in Africa, Asia e America Latina hanno preso impegni formali per accelerare l’inclusione digitale e finanziaria delle donne. Questi operatori hanno già raggiunto più di 55 milioni di donne in più con Internet mobile o servizi mobili di denaro. Tuttavia, gli operatori mobili non possono lavorare in isolamento. Il divario di genere mobile è una questione globale significativa, che richiede l’attenzione di tutte le parti interessate per garantire che le donne e le loro famiglie possano trarre tutti i benefici della connettività. In totale, solo il 60% delle donne negli Lmic utilizza ora Internet mobile, rispetto al 71% degli uomini.

Il rapporto annuale Gsma Mobile gender gap è finanziato dall’Ufficio degli esteri, del Commonwealth e dello sviluppo del Regno Unito (Fcdo) e dall’Agenzia svedese per la cooperazione allo sviluppo internazionale (Sida) tramite la Gsma Mobile for development foundation. Svolge un ruolo importante nel ridimensionare il divario di genere mobile e nella generazione di dati a livello regionale e nazionale per attirare l’attenzione su questo problema, oltre a fornire prove chiave per informare l’azione delle parti interessate.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

G
GSMA

Approfondimenti

A
accesso alla rete
G
gender gap
I
internet mobile

Articolo 1 di 5