TORRI

Inwit, i dubbi di Cellnex: al vaglio altre ipotesi

La società spagnola potrebbe ritirarsi dall’asta per le torri in cui è rimasta in gara insieme a Ei Towers. Pesa il tentennamento di Telecom: l’Ad Cattaneo parla di decisione sul dossier “nei mesi a venire”

Pubblicato il 16 Mag 2016

A.S.

torri-141212180914

Cellnex potrebbe riconsiderare la propria intenzione di rilevare la quota di Inwit messa in vendita da Telecom Italia: al centro di questa possibile sterzata il fatto che i tempi della vendita si stiano allungando in modo imprevisto.

A confermarlo questa mattina, durante la conference call con gli analisti, il neo ad di Telecom Italia, Flavio Cattaneo, che aveva parlato di decisioni su Inwit “nei mesi a venire”: “Inwit – ha detto Cattaneo – ha creato valore. Siamo intenzionati a investire e ad aumentare nell’Lte e questo vuol dire dare più valore ancora a Inwit. Sono stato nominato solo un mese fa ma confermo la mia intenzione di mantenere il valore di questa azienda”.

Una presa di posizione che sarebbe stata interpretata dai vertici di Cellnex, secondo alcune fonti citate dall’agenza Radiocor, come un’”apparente indecisione” che starebbe spingendo il gruppo spagnolo a rivedere i suoi progetti e a prendere in considerazione anche altre opportunità in Europa.

“Sebbene l’acquisizione di Inwit rientri in un chiaro obiettivo finanziario ed operativo di sviluppo, l’apparente indecisione di Telecom Italia sull’offerta di Cellnex, ha spinto nelle ultime settimane il gruppo spagnolo a riconsiderare i suoi progetti ed esaminare altre opportunità di business – spiegano le fonti – Cellnex ha selezionato diversi progetti, almeno cinque, in Europa e sta attivamente esaminando queste proposte”. L’obiettivo è “una chiara azione di consolidamento e di razionalizzazione del settore e anche di creazione di valore”.

Le indiscrezioni di oggi tra l’altro arrivano qualche giorno dopo quelle che avevano parlato anche di un possibile ripensamento di Telecom Italia, che avrebbe sul tavolo anche l’opzione di ritirare l’asta.

La corsa per l’acquisizione della quota di Inwit messa in vendita da Telecom Italia è al momento ristretta a due concorrenti, Ei Towers e la joint venture tra Cellnex ed F2i. Le proposte in campo per accaparrarsi le torri di trasmissione per il mobile in vendita attendono di essere esaminate dal consiglio d’amministrazione di Telecom Italia, società che ha in portafoglio il 60% di Inwit, di cui sarebbe disposta a cedere fino al 45%.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link