IL VERTICE

Italia-Giappone, Urso: “Con Tokyo approccio condiviso sul digitale”

Il ministro: “Vogliamo rafforzare le sinergie per affrontare le sfide del futuro a partire dalla comune rotta che intendiamo tracciare nella staffetta tra presidenze del G7”

Pubblicato il 11 Dic 2023

incontro

La collaborazione tra Italia e Giappone nel settore del digitale e delle tecnologie di frontiera e la presidenza italiana del G7 nel 2024, che prenderà il testimone proprio dal Giappone che ha lo presieduto nel 2023, sono i temi al centro della missione ufficiale a Tokyo del ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, inaugurata con la riunione bilaterale con il Ministro per gli Affari Interni e le Comunicazioni del Giappone, Junji Suzuki.

“Con Tokyo vogliamo rafforzare le sinergie industriali e nel campo del digitale, per affrontare le sfide del futuro con un approccio condiviso, a partire dalla comune rotta che intendiamo tracciare nella staffetta tra presidenze del G7”, ha dichiarato il ministro.

Focus su AI, quantum computing e semiconduttori

Urso ha illustrato al collega nipponico le linee guida del G7 sull’industria e sulla digital economy che si terrà in Italia a marzo, e che sarà affiancato da una Multistakeholder Conference, volta a promuovere l’adozione di una strategia di co-investimenti in alcuni degli ambiti più strategici in campo di tecnologie di nuova generazione, come l’intelligenza artificiale, i semiconduttori e le tecnologie quantistiche. Riguardo le tecnologie del digitale, i ministri hanno avuto un confronto sulle collaborazioni che possono scaturire tra Italia e Giappone alla luce dell’elevazione delle relazioni bilaterali al rango di Partenariato Strategico, sancito a gennaio scorso a Roma dai premier Meloni e Kishida.

DIGITAL360 AWARDS
Candida il tuo progetto e diventa promotore della trasformazione digitale!
Open Innovation
Venture Capital

Collaborazione nella ricerca e produzione dei chip

Lo scorso maggio, in occasione del G7 di Hiroshima, l’Italia aveva fatto sapere di essere pronta a collaborare con il Giappone negli ambiti della ricerca e della produzione nel settore dei semiconduttori. Lo aveva riferito il presidente del Consiglio Giorgia Meloni nell’incontro con il primo ministro giapponese Fumio Kishida, che a sua volta ha evidenziato l’importanza della cooperazione con Italia sulla Difesa.

La premier aveva affermato di condividere l’impostazione di Kishida del G7, sottolineando che l’Occidente deve riprendere il controllo delle catene di produzione. Il presidente del Consiglio aveva inoltre richiamato l’attenzione sulla transizione energetica, evidenziando l’importanza di non creare nuove dipendenze strategiche.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2